One Piece 1085: il riassunto del capitolo

20925

One Piece 1085: il riassunto completo del capitolo del manga di Eiichiro Oda, pubblicato settimanalmente sulla rivista Weekly Shonen Jump

One Piece 1085: il riassunto del capitolo

Capitolo 1085: La morte di Nefertari Cobra
Cover a richiesta: Franky porta dei cuccioli di tartaruga verso il mare.

Il capitolo comincia dove era terminato l’ultimo.
Im si rivolge a Cobra: «Ci sono due cose che devo dirti e una cosa da chiederti, Cobra».

Cobra è sotto shock, pensa che sto a cui sta assistendo sia impossibile.
Im parla in terza persona e si riferisce a se stesso con “mu”.

Cobra: «Imu…conosco quel nome. Potrebbe essere una coincidenza, ma tra i primi 20…»

Im: «Silenzio!! Non otterrai alcuna risposta, ma sarò io a dirti delle cose…”

Im continua: «In origine, quelli con la D erano i nostri nemici, sebbene coloro che la possiedono oggi non sono nulla del suo significato. Se ci sono stati studiosi che hanno provato a scoprire la verità sul Secolo buio, se ci sono pirati che vogliono trovare i Poneglyph… è tutta colpa di Lily!»

Ancora Im: «Se non avesse commesso quell’errore quel giorno, i Poneglyph non sarebbero mai stati diffusi nel mondo. Comunque, sospetto che possa esserci un diverso scenario… Forse la diffusione dei Poneglyph non è legato a un errore, ma ad un piano!

Mentre Im parla, i 5 Astri di Saggezza puntano le loro pistole a Cobra.
Cobra pensa che non sopravvivrà…

Im: «Credo che la risposta la si possa trovare nella lettera di Lily…l’hai chiamata Regina Lily della famiglia Nefertari… ma qual è il nome con cui si è firmata?»

Cobra chiede quale sarà il suo destino. Uno dei 5 Astri risponde che il suo destino è stato deciso nel momento in cui ha visto Im-sama.

Cobra allora risponde: «Il vero nome della regina Lily era Nefertari D. Lily”

Im: “D…”

Quando Im ascolta della D, una freccia d’ombra colpisce l’addome di Cobra (pare non provenga da Im).

Sabo, che era stato nascosto dietro una colonna, entra in scena e lancia un colpo di fuoco a Im.

Im si trasforma in una creature enorme con una bocca gigantesca e denti affilati (non riusciamo a vederlo completamente). Im ingoia il fuoco di Sabo.

Im scende dalle scale, mentre i 5 Astri si trasformano in creature enormi e accerchiano Sabo e Cobra. Non li vediamo perfettamente, c’è solo la loro Silhouette.

  • Uno di loro somiglia a un Uccello (quasi come Morgans)
  • Un altro a un elefante/orso.
  • Un altro a un demone (vediamo le corna).
  • Pare che uno di loro abbia delle nuvole che gli volano intorno al collo, un po’ come Luffy e Lucci in forma risvegliata.
  • Dell’ultimo vediamo solo che la sagoma è gigantesca.

Sabo afferra Cobra e prova a scappare. Im prova a catturarli.

Cobra a Sabo: «Per favore, devi dire a Bibi e Luffy che anche noi siamo della D».

C’è un piccolo flashback di Sabo bambino.
Sabo ricorda di aver detto a Luffy a Ace che era strano che entrambi avessero la D.
Ace: «Posso darla anche a te, Sabo! Ti chiamerò Sa D. Bo?!»

Si ritorna al presente, vediamo che Sabo e Cobra sono stati pugnalati.
Cobra inizia a recitare la lettera di Lily: «Proteggete i Poneglyph…”

Non ci viene rivelata la parte restante, ma solo l’ultimo rigo…
Cobra: «Mostrate la bandiera dell’alba al Mondo!»

Cobra si alza in piedi, blocca l’attacco di Im e permette a Sabo di fuggire.
Sabo: «Cobra!»

La scena successiva va avanti di qualche secondo. Vediamo il cadavere di Cobra.

Wapol è riuscito a vedere tutto tramite un buco nel muro.
Im si accorge di Wapol, che fugge velocemente.
Wapol: «Non avrei dovuto vederlo!!»

Nella Meeting Room del Reverie viene riferito che Re Cobra e Re Wapol non parteciperanno più all’incontro.

In un’altra stanza vediamo che Bibi è stata catturata dal CP0. Ci sono Lucci, Jabura e Kalifa.

Jabura fa il punto della situazione su quanto sta accadendo al Reverie.
Dopo l’incidente con Saint Charloss, Sai e Leo si sono dichiarati Pirati sotto la ciurma di Cappello di Paglia.

Fujitora, invece, ha permesso a degli schiavi di fuggire, con Toro Verde che gli urlava contro.

Improvvisamente Wapol arriva nella stanza dove c’è Bibi. Ciò distrae il Cp0 e permette alla principessa di Alabasta di aggrapparsi a Wapol.

Bibi: «Dove stai andando Wapol?!»
Wapol: «Scapperò fino ai confini del mondo, dove nessuno potrà trovarmi!»
Bibi: «Allora, portami con te!»

Kinderella, moglie di Wapol, vede i due: «Stanno fuggendo insieme?!»

Fine del Capitolo. Nessuna pausa la prossima settimana.


One Piece è un manga scritto e disegnato da Eiichirō Oda, serializzato sulla rivista giapponese Weekly Shōnen Jump di Shūeisha dal 19 luglio 1997. La casa editrice ne raccoglie periodicamente i capitoli anche in volumi formato tankōbon, di cui il primo è stato pubblicato il 24 dicembre. L’edizione italiana è curata da Star Comics, che ne ha iniziato la pubblicazione in albi corrispondenti ai volumi giapponesi il 1º luglio 2001.

La storia segue le avventure di Monkey D. Luffy, un ragazzo il cui corpo ha assunto le proprietà della gomma dopo aver inavvertitamente ingerito il frutto del diavolo Gomu Gomu. Raccogliendo attorno a sé una ciurma, Luffy esplora la Grand Line in cerca del leggendario tesoro One Piece e inseguendo il sogno di diventare il nuovo Re dei pirati

One Piece è adattato in una serie televisiva anime, prodotta da Toei Animation e trasmessa in Giappone su Fuji TV dal 20 ottobre 1999. L’edizione italiana è edita da Merak Film ed è andata in onda su Italia 1 dal 5 novembre 2001 per poi continuare su Italia 2 nel 2012; inizialmente intitolata All’arrembaggio!, la serie ha avuto diversi cambi di denominazione nel corso delle stagioni, fino ad assestarsi sull’originale One Piece.

Toei Animation ha prodotto inoltre 11 special televisivi, 13 film anime, due cortometraggi 3D, un ONA e un OAV. Svariate compagnie ne hanno tratto merchandise di vario genere, come colonne sonore, videogiochi e giocattoli.

One Piece ha goduto di uno straordinario successo. Diversi volumi del manga hanno infranto record di vendite e di tiratura iniziale in Giappone. Con trecento milioni di copie in circolazione al 2014 l’opera è il manga ad avere venduto di più al mondo. Il 15 giugno 2015 è entrato inoltre nel Guinness dei primati come serie a fumetti disegnata da un singolo autore con il maggior numero di copie pubblicate: oltre 320 milioni.

Lascia un commento


The reCAPTCHA verification period has expired. Please reload the page.