One Piece 1111: il riassunto del Capitolo

16683

One Piece 1111: il riassunto completo del capitolo del manga di Eiichiro Oda, pubblicato settimanalmente sulla rivista Weekly Shonen Jump

One Piece 1111: il riassunto del capitolo

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Un post condiviso da Francesco Toscano (@tosky__op)

Titolo: Lo Scudo del Sole
Illustrazione a Colori: vediamo i Mugiwara, Vegapunk, Bonney e Kuma che mangiano patatine fritte sopra un gruppo di meduse. Vegapunk è all’interno di un robot sottomarino, mentre Bonney, nella sua forma da bambina, mangia patatine insieme a Nami e Chopper.

Il capitolo si apre con Mars che infrange la barriera del Labo Phase, penetrando al suo interno.

Lo scontro tra Zoro e Lucci si è concluso, tuttavia Lucci si ostina a non cadere.

Jinbe usa una tecnica chiama “Go Sen Gawara Shuto” e spazza via Lucci. Dopo prende Zoro con sé e i due si dirigono verso gli altri.

Mars arriva dove è stato spazzato Lucci dopo l’attacco di Jinbe. Lucci sta ritornando alla sua forma umana.

Lucci fa un resoconto a Mars della situazione e gli dice che mancano 6 minuti al messaggio di Vegapunk. Mars si complimenta con Lucci e vola verso il laboratorio.

Prima di lasciarlo andare, Lucci gli fa una richiesta: «Vorrei chiederle di lasciare in vita Kaku…»
Mars: «Umm… potrebbe essere difficile, visto che non presto attenzione agli insetti che calpesto».

La scena si sposta su Luffy. Cappello di Paglia è felice di vedere Dory e Brogy.

Dory e Brogy gli chiedono come mai improvvisamente ha preso le sembianze del Dio così tanto venerato dai giganti, ma Luffy non capisce di cosa stanno parlando.

Sanji ha già incontrato i due e gli ha chiesto di recuperare Luffy. Ci viene mostrata una mappa con tutte le posizioni dei personaggi sull’isola. Tutti i gruppi si stanno dirigendo verso le navi dei Giganti.

Ora che hanno trovato Luffy, Dory suona un corno per dire ai Giganti di lasciare l’isola.

Warcury li attacca con un ruggito potentissimo di Haki.

Il ruggito di Warcury è così potente che gli occhi, il cappello, i vestiti (eccezion fatta per le mutande) e anche la cicatrice di Luffy si separano dal suo corpo (la scena è molto divertente).

Brogy è scioccato nel vedere quel che succede a Luffy.

L’haki di Warcury arriva fino alle navi della Marina e alcuni soldati svengono.

Dopodiché, Warcury trasforma due delle sue zanne in spade e attacca Luffy.

Dory e Brogy utilizzano Svalinn (Scudo del Sole) per fermare l’attacco di Warcury (Svalinn è un leggendario scudo che nella mitologia norrena si trova di fronte al sole per proteggere la terra dal suo calore).

Successivamente Dory e Brogy utilizzano un attacco combinato chiamato “Skiljah” per respingere Warcury.

Saturn attacca i due giganti, sparandogli contro delle sfere velenose. Luffy le respinge con una mazza da baseball.

Queste sfere velenose creano una forte esplosione che coinvolge Saturn, Warcury e Ju Peter.

Dory e Brogy scappano, mentre i 3 Astri stanno recuperando.

Luffy: «Anche questa volta non hanno subito danni.. devono essere immortali!!»
Dory e Brogy: «Non abbiamo mai sentito parlare di un potere del genere o di una specie con tali abilità».

Vediamo poi tutti i gruppi che si stanno dirigendo alle navi dei Giganti.

Il gruppo di Bonney è il primo ad arrivare, ma dinanzi a loro ci sono i vice-ammiragli Pomsky, Guillotine e Redking.

Mars raggiunge la stanza dove si trova York e le chiede da dove viene trasmesso il messaggio di Vegapunk.

Kizaru è ancora a terra sulla nave della Marina.
Marine: «Kizaru! Ci permetta di curarla!»
Kizaru: «In effetti, sono ferito… ma vi prego, lasciatemi solo riposare…”

Nell’ultima pagina del capitolo, i Marine riportano che qualcosa è apparso sulla costa a Nord-Est dell’isola.

Marine: «REPORT!! UN QUALCOSA DI MOLTO PIU’ GROSSO DEI GIGANTI E’ APPARSO SULL’ISOLA!!»

Vediamo il Vecchio Robot in piedi nel bel mezzo dell’isola. E’ circondato dal fuoco (il fuoco pare non creargli problemi).

Il Robot sussurra qualcosa: «Scusami… Joy Boy!»

Fine del Capitolo.
ONE PIECE VA IN PAUSA PER 3 SETTIMANE

Lascia un commento


Il periodo di verifica reCAPTCHA è scaduto. Ricaricare la pagina.