One Piece Capitolo 920: HYPE!!!

2719

One Piece capitolo 920: mai così tanta emozione per una storia non raccontata!

Ragazzi miei…
E ragazze, ovviamente…
Il capitolo 920 doveva chiamarsi “HYPE”! Non so voi, ma ho letto tutto il capitolo con gli occhi sbarrati dall’interesse, persino nelle parti che conosciamo già bene. Il racconto di Kin’emon scorre che è una meraviglia pur interrotto dall’arrivo di Canespino (sì, è corretto tradurlo), che anzi sembrava sapere che qualcuno stesse raccontando la storia di Oden.

Appunto, Oden. Se ne parla da tantissimo, questo nome ormai lo abbiamo letto e scritto decine e decine di volte e in questo capitolo finalmente lo conosciamo. Beh, circa. Tutto sommato sapevamo cosa aspettarci: un uomo moderno incastrato in una società antiquata, o meglio un visionario in una società che non lo capiva. Eppure ero comunque contento di leggere anche quello che già sapevo su di lui, tale sembra essere il carisma che l’autore è riuscito a cucire addosso a questo individuo. Con tutti i pregi che gli ha affibbiato, credo che il titolo “Amo Oden” sia una vera e propria dichiarazione di Oda. Mi ha vagamente ricordato Fisher Tiger col suo arrivare in una zona malfamata e rimetterla un po’ in sesto, ma se quella è “l’ispirazione” tanto di guadagnato per il personaggio.

A proposito di Tiger…la sua storia raccontata da Jimbe, insieme a quella di Otohime oltretutto, aveva fatto addormentare Rufy nel giro di 2 minuti. Ed è uno dei flashback più belli mai scritti su One Piece. Stavolta invece Rufy si è fatto prendere dalla storia, pure incazzandosi parecchio per l’esito. Mi è sembrato strano, di solito lui se ne frega altamente della situazione e si “limita” ad aiutare chi vuole aiutare. Ho voluto prenderla come un “il flashback di Wano sarà così maledettamente figo che persino Rufy lo leggerebbe”.


Notevole come Oda sia riuscito a raccontarci la storia senza raccontarcela, dandoci solo la giustissima dose di “anticipazioni” necessaria ad hypparci. I tre guerrieri col marchio della luna (ma non si vedono già nella vignetta sulla Kuri pre-Oden?), il guerriero Ashura, il misterioso crimine compiuto da Oden (che evidentemente tale non è e continuo a pensare che consista in una qualche dichiarazione/azione anti isolazionista), e poi lei, la sorellina random di Momonosuke.

Nah, lo so di chi volete parlare: della moglie Toki (che vuol dire “tempo”, fantasia portami via). Confermata la più naturale delle ipotesi: frutto del tempo che va solo nel futuro. Curioso però che abbia viaggiato in avanti nel tempo già prima della storia raccontata da Kin’emon. Stando così le cose, il flashback potrebbe partire da ben prima di 20 anni fa! Sarà più il flashback di Toki che di Oden, il che personalmente, a questo punto, fa impazzire come idea. Com’era messa la Wano di 50, 100 o addirittura 200 anni fa? Esisteva? Hype hype hype!

E mentre Zoro si perde as usual come manco una matricola nel campus universitario di Trieste, il fronte Kaido vs Ribelli viene messo in chiaro con una serie di vignette d’impatto, su tutte quella qui sotto. Una mini-Marineford ci aspetta, spero solo un po’ migliore e con meno Ace (cosa ASSOLUTAMENTE non scontata….). Caro Eiichiro, le aspettative le hai sollevate e anche tanto, vediamo come ci soddisferai tra la Capitale dei Fiori e l’Isola Demoniaca (Onigashima più o meno dovrebbe significare quello) sede del demone, l’Imperatore Kaido. H Y P E ! ! !

[Symonch]

P.S.: quindi Zoro sogna di far colpo su Chopper. Chiunque lo shippasse con Robin vada pure a piangere.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here