One Piece Capitolo 1016: l’Omelia del Reverendo

11042

IL MILLE

SEDICI

 

[antipasto di flashback]

 

F R A T E L L I!

Oggi mi sento tranquillo.

È pomeriggio, la temperatura è ottima, non fa né troppo caldo né troppo freddo.

Io non sopporto l’estate e l’inverno, mi piacciono le mezze stagioni.

Tiepide.

Come questo capitolo.

Il 1016 non nasconde particolari rivelazioni, non ci sono bombe sganciate nella tavola finale.

È QUELLA TRANSIZIONE CHE PIACE

Non un capitolo moscio ma simpatico.

Potrei azzardare una “transizione-saziante”?

Transaziante?

Lasciamo perdere. Orribile

Ci sono delle cose, però, che mi hanno lasciato piacevolmente sorpreso.

In questo capitolo non appare Im-sama, non c’è Roger o Barbabianca, o il Sindaco di Foosha, però risponde ad alcune domande che noi lettori avevamo posto qualche mese fa

Domande alle quali il Maestro dà la soluzione

E METTE LE COSE IN CHIARO

Ora vi spiego: due volte al mese mi alterno con Veronica e rispondo alle vostre domande sulla nostra pagina Instagram (onepiece.it_ufficiale).

Ultimamente ho notato un pattern nelle domande:

“Rev, pensi che Yamato e Rufy combatteranno insieme contro Kaido? Io continuo a credere che Rufy da solo non ce la farà”.

Possiamo parlare di Yamato in ciurma

Possiamo parlare di come il personaggio dovrà avere PER FORZA un background che la renda degna di essere un mugiwara

Possiamo parlare di come la lettura del diario non vada a penalizzare la narrazione

MA

Non possiamo più permetterci di parlare di un 2 vs 1 perché ormai è sotto gli occhi di tutti

LOFFYA SCONFIGGERÀ KAIDO

E lo farà da solo.

Possiamo cominciare…

BENVENUTI A TUTTI

Io sono il reverendo e oggi voglio chiedere un consiglio a voi.

Grazie al vostro supporto sono riuscito ad acquistare un PC fisso. Devo ancora assemblarlo. Spero che mi arrivi entro Giugno perché ho intenzione di portare qualche contenuto di gaming su Twitch.

Questo è il preventivo:

Ho già avuto l’approvazione del nostro Giacomone nazionale. Ora chiedo a voi un’altra cosa:

Considerando che:

  • manca la scheda video (a Settembre, adesso non se ne trovano)
  • tastiera, mouse e i due monitor li ho già comprati
  • non mi serve per il gaming di alto livello

La domanda è: se questo PC fosse il vostro e voleste renderlo migliore, quale pezzo sostituireste prima di tutti gli altri?

Vi ringrazio.

Signori,

Introduzione.

Mi piace come parte questo 1016. Lentamente.

Fa vedere un luogo completamente diverso da Onigashima. Siamo a Wano, sulla terraferma e la gente, ignara di tutto, si diverte alla Festa dei Fuochi.

Perché Oda ha deciso di spostare l’inquadratura dalla battaglia alla festa?

Ve lo dico subito:

ALABASTA

SKYPIEA

DRESSROSA

Cos’hanno in comunque queste saghe?

LA POPOLAZIONE HA FATTO LA SUA PARTE

È diventata parte integrante della battaglia, una lotta politica, di classe oseremmo dire, contro il tiranno (Crocodile-Doflamingo) o contro la divinità (Ener).

La gestione registica è PERFETTA

Prima pagina: festa, balli, c’è un falò, la gente si diverte.

Seconda pagina:

Si parla di Yasuie, padre adottivo di Toko che veglia sul futuro (parola chiave) di Wano.

Ultime due vignette. Ci spostiamo su Onigashima piano piano, con un taglio cinematografico che strizza l’occhio a Shintakarajima di Tezuka. L’isola volante di Kaido è minacciosa e si sta muovendo verso Wano.

Sì sì, bello. Ma non ho risposto alla domanda:

“Perché far vedere la Festa del Fuochi in questo modo, in contrapposizione con il bordello che sta avvenendo sopra di loro?”

ESTETICA?

Ovviamente. È sempre interessante quando il Maestro fa capire al lettore che non gira tutto intorno ai protagonisti, c’è un universo brulicante di vita a due passi da loro. Le miniavventure fanno proprio questo, regalano un’ulteriore finestra sul mondo.

Ma non solo.

Io credo che quello stronzo di Oda ci stia facendo assaggiare degli antipasti per preparare il palato alle portate principali.

La frase di Kaido a fine capitolo non è stata messa a caso. StronzOda prepara il terreno per il flashback dei Rocks.

E PREPARA ANCHE LA POPOLAZIONE

Gli abitanti di Wano fra poco dovranno fare la loro parte e intervenire DIRETTAMENTE per riuscire a sconfiggere il Macbeth.

Dovranno colmare la differenza numerica di 3:1

Ho preparato uno schema che riassume l’andamento della battaglia in termini numerici. Spero si riesca a capire tutto:

Se ci sono degli errori, fatemelo sapere.

Quindi adesso ci troviamo con 20.000 nemici e 7.000 alleati (samurai).

Se ora i nemici sono circa tre volte più numerosi dei samurai, gli abitanti devono coprire questo deficit.

E fare come la popolazione di Dressrosa nella Gabbia per Uccelli

COMBATTERE

Rischiare la vita per ottenere la libertà

Eiichiro Oda ha fatto vedere la quiete prima della tempesta, la Festa dei Fuochi con tutta Wano riunita in un unico luogo.

Io desidero un Momonosuke che utilizza il Marys di Bao Huang e parla a tutti loro. Potrebbe essere la sua seconda azione da shogun. Un uomo debole ma molto carismatico che salva il mondo intero. Che dà forza.

Come Mr. Satan che chiede alla Terra di alzare le braccia al cielo per la Genkidama.

E inizia a caricare la folla dicendo che se vogliono la pace, devono prepararsi alla guerra

Si vis pacem para bellum

Per favore Oda, fammi vedere questo. Momonosuke che arrapa arringa la folla.

CP0

Siamo passati da un divario 8:1 a 3:1

La cosa che mi fa sorridere è che la Cp0, ingenua e non avvezza alle dinamiche dei battle shonen classici, si meraviglia di questa “””””straordinaria””””” rimonta.

È impossibile prevedere come andrà a finire.

Sì.

Come no.

Andiamo avanti…

BAO HUANG

Altro personaggio ingenuo.

Oda in questo capitolo si è proprio divertito con le gag stupide.

L’intenzione è quella di abbassare il morale dei samurai diffondendo la notizia falsa di Momonosuke sconfitto. Con l’umore a terra, sarà più facile venire annientati dagli uomini di Kaido.

Una strategia classica che gli si è ritorta contro.

C’è dell’ironia dietro. Nami e Usopp sono personaggi molto strategici, che preferiscono la lunga distanza allo scontro diretto. L’inganno della Fata Morgana contro Kalifa o del martello da 5/10 Tonnellate contro Mr.4/Perona rimarrà sempre nei nostri cuori.

[capitolo 411]

Quindi se ci pensate, proprio questi due personaggi hanno involontariamente creato la strategia perfetta per utilizzare a proprio favore la tattica del nemico e ritorcergliela contro.

Uruti e Paginello sono stati sconfitti. Sono gli uomini di Kaido che devono cagarsi addosso.

URUTI

Vi ricordate quello che ho scritto nell’introduzione? Che in questo capitolo Oda risponde alle nostre domande?

ZEUS SARÀ IL PROSSIMO POWER-UP DI NAMI?

“No”

“Secondo me morirà per mano di Hera”

“Nami deve allenarsi come tutti gli altri Mugiwara per meritarsi il power-up”

“Secondo me sì, però sarebbe incoerente col personaggio”

ORA È UFFICIALE

Finalmente posso spuntare anche questa voce dalla mia lista personale

Che cosa abbiamo qui?

Ve la spiego in modo semplicissimo: quando Zeus è stato creato (ma questo vale anche per Hera, Napoleon e Prometheus), Big Mom ha preso un pezzetto della sua anima e l’ha fuso con un oggetto, in questo caso una nuvola.

Hera ha divorato l’oggetto e ha costretto Zeus, informe perché solo anima a trasferirsi nelle nuvolette create dal clima-takt di Nami.

Fino ad arrivare alla fonte

IL CLIMA TAKT DI NAMI

Appunto. Ho fatto un disegno per farvi capire meglio

Zeus, non avendo forma, aveva bisogno di un oggetto che lo contenesse. Così ha saltato in ogni nuvola creata da Nami.

Mentre Hera cercava di divorarlo, lui si trasferiva in quella successiva, fino ad arrivare al Clima Takt.

Ora Zeus somiglia più a Napoleon che a Hera, un pezzo di anima trasferito in un’arma.

Credo di aver detto tutto, possiamo andare avanti

AH, SÌ

Dimenticavo

Come funzionano le abilità rigenerative di uno Zoan Ancestrale?

Forse parlo a vanvera, e forse i disegni fanno talmente cacare che non si capisce bene, però stiamo parlando del risanamento parziale delle ferite (cioè si ricuciono da sole) oppure il buco rimane?

Mi piacerebbe se fosse la prima.

Della serie: se Uruti avesse aspettato un paio d’ore, sarebbe tornata come nuova, purtroppo non poteva perdere tempo perché voleva vendicare Paginello e si è mossa prima della completa guarigione.

Andiamo avanti

QUI PARLA TAMA…

Il secondo momento più interessante del capitolo.

Oda decide di interromperlo per farlo vedere (probabilmente) fra due settimane.

Mi piace l’idea che Momonosuke e Tama stiano sollevando il morale degli alleati. È una caratteristica molto stereotipata di queste storie. La generazione nuova che cresce e diventa più forte di quella precedente, riuscendo dove loro hanno fallito.

Questo cliché narrativo – parlare alla folla con un altoparlante – non è la prima volta che lo usa Oda. Se ricordate, fece una cosa molto simile a Fishman Island.

Fukaboshi chiede aiuto a Rufy, un pirata, di sconfiggere Hody e terminare questa spirale di odio.

Rufy prende un altoparlante. Si rivolge al figlio di Nettuno ma tutta l’isola riesce a sentirlo

“Nel momento stesso in cui abbiamo messo piede nella piazza, insieme a Jinbe avevamo giurato che non avremmo permesso a nessuno di fare del male all’isola degli uomini-pesce! Lascia fare a noi Fratelloshi!”

[capitolo 644]
Dove Fisher Tiger ha fallito (il cui odio per gli umani era talmente elevato da portarlo alla morte) Rufy ha trionfato.

Dove Otohime è morta, Shirahoshi vivrà.

Dove Oden ha perso, Momonosuke trionferà.

E questo vale anche per Tama.

KAIDO-YAMATO

Ultima pagina.

Solo ora mi rendo conto che le pagine “omeliabili” di questo capitolo sono 13.

Fino ad ora ho scritto solo 7 pagine. Non riuscirò ad arrivare a 10, mi dispiace.

Quindi mi rivolgo a voi, popolo cagante che è arrivato fin qui sulla tazza del cesso. Stiamo per finire, se avete ancora qualche etto di merda nell’intestino, sforzatevi ora perché fra poco chiudiamo.

Dicevo… ultima pagina:

E su questa frase possiamo scrivere per ore.

Ma non lo farò perché tutto sommato queste cose le sapevamo già. O meglio, le avevamo intuite.

Kaido non è uno sprovveduto. Il fatto che sembri un imbecille ubriacone non significa che lo sia per tutto il tempo. Siamo vittime di un bias cognitivo che gli esperti chiamano:

“giudizio affrettato da mancanza di flashback”

È tutto vero, potete controllare su internet.

Si tratta di una distorsione dovuta alla mancanza di background solido che ci porta a considerare il dragone coglione, solo un coglione.

Chiariamoci, sicuramente lo è, ma non meno di un rabber o di un Sanji che fa il cascamorto ma poi si dimostra intelligente. Su di loro non abbiamo nulla da ridire perché conosciamo il loro passato, abbiamo una storia solida che fa da impalcatura.

Il fatto che Kaido abbia scelto quest’isola la dice lunga sull’importanza di Wano e sul peso politico che aveva e che avrà nel mondo.

Nulla di nuovo sotto il sole, ma è sempre bello sentirlo dire dal dragone.

Già qualche capitolo fa, Eiichiro Oda faceva dire a Kaido che non bisogna fidarsi dei pirati perché prima o poi ti tradiscono.

E ora abbiamo questa frase che sottolinea per l’ennesima volta l’importanza di Wano.

Ma soprattutto la scelta di Kaido in passato.

Un passato che sicuramente inizieremo a vedere fra qualche capitolo.

Sono piccoli assaggi, antipasti che preparano al flashback. Oda sta abituando il lettore a queste cose, in modo che possa fare collegamenti quando ci saranno i Rocks.

Indizi

Indizi

Indizi

POI IL FLASHBACK

“Aaaaaaaaaaaaah!! Ecco cosa voleva dire tre capitoli fa con quella frase!”

Andrà così, ragazzi…

ULTIMISSIMA SCENA

Padre e figlia iniziano questo scontro di transizione che è forse l’essenza stessa del capitolo

Transizione perché serve a temporeggiare. Rufy arriverà nel momento più tragico per Yamato, magari quando il padre sta per ammazzarla. All’ultimo secondo come a Dressrosa

Cappello di Paglia ferma Rebecca prima del colpo a Violet

MA SOPRATTUTTO…

Transizione perché darà l’assist al flashback di Kaido. Non è tanto una certezza ma una sensazione. Un sentore.

Io immagino questo scontro tra loro due molto intimo, con frasi personali che rimandano al passato di entrambi. E in quel momento, dissolvenza in nero, fine del capitolo, pausa.

Bastardo.

Flashback dei Rocks che si conclude dopo qualche capitolo, ritorno a Onigashima e magari si continua con lo scontro Yamato-Kaido. Il tempo di assestare il colpo finale e arriva Rufy che dice la stessa frase fatta ai suoi amici per farli scendere dal tetto:

“Grazie per avermi protetta Yamato, ora te ne puoi andare affanculo”.

E poi scontro finale.

Più o meno me la immagino così

Chi dice che questa saga è lenta, probabilmente deve rileggersi la parte finale di Dressrosa.

Chi dice che è disegnata male… probabilmente ha ragione. Ma solo un po’. Oda è calato graficamente. Non abbiamo più i fasti di Enies Lobby o Skypiea, però si difende bene. Non esageriamo, su…

Tralasciando il disegno un po’ altalenante, io credo che stiamo assistendo alla versione più matura di Oda. Completamente a proprio agio con una gestione di una battaglia così complessa come questa di Onigashima.

Strutturata in verticale con stanze che non sono compartimenti stagni ma comunicano tra loro.

I personaggi si spostano, vanno su e giù, creano aperture che serviranno ad altri.

Ragazzi, per creare uno scenario del genere devi avere due coglioni enormi.

E tanta, taaaaanta esperienza.

Oda possiede entrambe le cose. Inoltre ricordo sempre che noi abbiamo un modo di analizzare falsato, dovuto alla lettura settimanale dei capitoli.

Leggendo Onigashima tutta d’un fiato, questa avrà un altro sapore e quei capitoli brutti che ci hanno fatto incazzare, verranno ridimensionati e anzi, funzioneranno bene nell’economia del volume intero.

Per quanto riguarda il finale di Wano, ho delle aspettative elevate solo su altri quattro capitoli. Esclusi questi, Oda può fare quello che gli pare, non me ne frega niente.

In ordine crescente di hype:

4. Il background di King sul perché indossi la divisa di Impel Down e sulla sua razza;

3. La sconfitta definitiva di Big Mom per mano di Trafalgar Kid;

2. Capire come pensa Kaido con il flashback dei Rocks (e capire come pensa Xebec);

1. La sconfitta dell’imperatore per mano di Luffy.

Nella mia mente è già tutto scritto:

Kaido sta per ricevere il colpo finale. Parte un mini-flashback di mezza pagina dove il dragone ricorda lo stesso dolore che anni fa gli inflisse Xebec. Oda non ha bisogno di approfondire perché abbiamo già visto il flashback.

Kaido guarda Rufy. Finalmente capisce.

È lui.

Vediamo la sagoma di Joyboy con un cappello di paglia, magari Oda lascia solo la risata a mezzaluna tipica di queste persone.

“Alla fine mi sbagliavo. Sei davvero il prossimo Joyboy”.

Cade a terra

Rufy è l’unica persona in piedi sul tetto.

Ha vinto.

Ha sconfitto il suo primo imperatore.

Ma a lui non interessa. Per lui sono solo ostacoli, gradini più o meno scivolosi utili solo per farlo diventare più potente.

Ora Monkey D. Luffy è diventato ufficialmente un grande pirata.

Ed è pronto per incontrare quella persona.

 

18 commenti su “One Piece Capitolo 1016: l’Omelia del Reverendo”

  1. Per quanto riguarda il pc, io metterei solo la ram divisa in 2 banchi da 8, in modo da attivare il dual channel e migliorare ulteriormente e prestazioni

    Poi, quando disponibile, una bella 3060

    Rispondi
    • Le 3060 sarebbero disponibili anche ora ma a prezzi assurdi e in quantità limitata per cui molti negozianti le vendono solo assieme ad un pc mnuovo, non si sa quando torneranno a prezzi “normali”

      Rispondi
  2. Una cosa che non mi ha fatto impazzire è stato Nami vs Ulti: va bene che ora la storia è mito più concentrata sul World Building, che ci sono tantissimi personaggi e tutto, ma questo “scontro” è ai minimi storici, un colpetto e via. Oltretutto Oda ha indebolito Ulti con Big Mom, quindi non mi importava più niente di lei come villain e la vittoria di Nami mi è sembrata fiacca: non era com’è successo in passato “Nami che combatte allo stremo sconfiggendo un avversaria più forte di lei”, era Nami che dava il colpo di grazia ad un avversaria ferita e riferita. Oda secondo me ha un po’ cannato coi nemici, con la scusa della resistenza li ha fatti sconfiggere così tante volte che quando arriva la sconfitta definitiva frega pochissimo di loro e di chi è riuscito a sconfiggerli.

    P.S: Rev, per caso sai dirmi perché ogni volta che commento mi dice “You have entered an incorrect reCAPTCHA value.
    Click the BACK button on your browser and try again.”? Ogni volta per commentare ci metto una decina di minuti buoni a furia di ricaricare venti volte la pagina nel tentativo di caricare il commento.

    Rispondi
  3. Come sempre le mie domeniche mattina sono un buon risveglio con le tue omelie, caro reverendo. Per quanto riguarda il preventivo del tuo pc da streamer, non la trovo una build molto coerente.. Tanto per iniziare la scheda madre. Supporta solo ram da 2933mhz, e non permette di fare overclock alla cpu. Di conseguenza, anche se funzioneranno lo stesso la ram e la cpu abbinata non lavoreranno adeguatamente.. Poi da come ho capito il case è l’alimentatore sono una cosa unica. Se così fosse, lascia stare se non vuoi friggere qualche componente o avere surriscaldamento nel tuo PC.. Poi un masterizza DVD in un pc nel 2021 e come farsi mettere in un auto nuova uno stereo a cassette.. Poi hai chiesto in futuro cosa si potrà cambiare… In quella build quasi tutto, ma se non fai overclock anche la cpu. Io ti consiglio di spendere 100/200€ in più e stai apposto per 5 anni minimo.. Se vuoi ho già creato una build su amazon.. Se vuoi ti lascio un mio contatto e te la mando, ovviamente dovrai trovare qualcuno che l’assembli. Ma oggi giorno quasi tutti lo sanno fare, e semplice.. Fammi sapere.

    Rispondi
  4. Ciao Rev, voglio ringraziarti per la puntuale omelia della domenica… anche se magari non sono sempre in accordo al 100% con l’analisi (ma normalmente lo sono), leggere la tua opinione sui capitoli mi permette di rifletterci meglio sopra e magari notare cose che mi sono sfuggite.
    Grazie per lo sforzo!
    PS
    Anche a me capita sempre l’errore reCAPTCHA

    Rispondi
  5. Sicuramente con la comunicazione di tama vedremo passare altri nemici dalla parte dei mugiwara.
    Ps. Per il PC io sostituirei ssd sata con un modello m2: puoi quadruplicare la velocità di trasferimento.

    Rispondi
    • Per un pc gaming un M2 non cambia la vita rispetto ad un SSD Sata, un M2 avrebbe senso se dovesse spostare grandi quantità di dati tipo se facesse video editing (e non credo lo faccia)

      Rispondi
  6. Rev per il pc non consiglio una b460 come scheda madre ma piu’ che altro una z490 oppure una b560 che ti permettano di sfruttare le tue ram alla frequenza di 3200mhz , la b460 le locka a 2666 mhz tagliando sulle prestazioni

    Rispondi
    • effettivamente…. PS: reverendo ti ho lasciato su telegram il nickname di un mio amico che ha un negozio di pc, è serio e competente, tranquillo che io non ci guadagno NULLA se per caso ordinassi da lui.

      Rispondi
      • Va bene, manda pure su Telegram. Non ci sarebbe alcun problema anche se guadagnassi tu qualcosa, alla fine la competenza si paga quindi figurati

        Rispondi

Lascia un commento