One Piece Capitolo 928: Quella gran…cortigiana di Hiyori. …cioè, Komurasaki.

1484

 Non dimenticare di seguirci anche su Telegram! Ti basta cliccare qui!

ONE PIECE Capitolo 928: Opinioni a Caldo! Le prime impressioni sul capitolo del manga di Eiichiro Oda pubblicato questa settimana!

Heilà gente, contenti di incontrarci di giovedì? Incontrarci con un capitolo molto carino per giunta!

Infatti questo 928 ci fornisce molte infromazioncine interessanti. Anzitutto, rivediamo finalmente Raizou. Il salvataggio di Rufy, apparentemente, è affidato a lui da solo. Dopotutto, in effetti è la persona più adatta in quanto ninja (ninja vero, non come Chopper). Dal dialogo sembra che Rufy e Raizou si siano già incontrati in prigione, quindi come spesso accade ultimamente in One Piece alcuni dettagli sono rimasti off screen. Se non si farà catturare pure lui, potremmo vedere qualche mini-scontro con un gifted e qualche bella tecnica ninja? E con tecnica ninja, ovviamente, intendo il Fuuton Rasen-Shuriken Teriosfera Chibaku Tensei.  Caribou! Oda ce lo ha ri-presentato definitivamente. E ovviamente verrà liberato anche lui, è un viscido del cazzo ma chissà che non possa aiutare i nostri, alla Caesar o alla Mr. 3 (che non so se ricordate ma tanto buono non era). Il melmoso conferma una delle ipotesi da molti avanzata: le manette di agalmatolite sono depotenziate. Questo cancella i dubbi che avevo dal capitolo 926, la forza sovrumana di Rufy e Kid può esprimersi con manette “da lavoro”. Complimenti a chi ci ha azzeccato e bravo Oda per il dettaglio! L’agalmatolite verrà usata intensivamente in questa saga e finora è stata usata bene. Spero che Oda non si dimentichi di questo fattore in futuro!

Ah, Kid ha perso il braccio contro i pirati di Shanks. Essendo a quanto sembra circa al pari di Rufy, che invece ha combattuto contro mezzo esercito di Big Mom e fatto a pugni per ore e ore contro due dei suoi comandanti, potremmo dedurne che la ciurma di Shanks sia particolarmente forte e pericolosa, più di quella di Big Mom. Quindi, la butto lì, se un Barbanera coi suoi amichetti dovesse sconfiggerli tutti come ha fatto con i pirati di Baffibianchi, ci sarebbe da cagarsi in mano ulteriormente e da chiedersi legittimamente, come ci chiediamo per Kaido: come cazzo li butti giù questi?

Abbiamo dovuto aspettare due settimane, ma finalmente possiamo vederla e conoscerla, con un giorno di anticipo per giunta: la dayu Komurasaki!

Non è un clone di Nico Robin o di Boa Hancock come temevo, ma non ci si allontana nemmeno troppo, vero? Evidentemente Oda per disegnare le belle ragazze usa sempre questi tratti, sapendo di andare sul sicuro. La splashpage qui sopra è molto sintetica, fateci caso: quasi tutto ciò che dobbiamo sapere della cortigiane lo trovate qui. Carine inoltre le due vignette che descrivono la camminata su quei…trampoli, fermatevi a chiedervi perché Oda abbia voluto inserirle, sapendo che non può più perdersi in lungaggini nel suo manga. Comunque, ecco a voi la donna più bella di Wano.

Ed anche la più stronza, evidentemente.

La storia del vecchio Bingou, per quanto prevedibile e non particolarmente originale, è ben narrata e mi ha trasmesso il dolore dell’uomo, un altro personaggio che più marginale non si può raccontato come si deve. Oltretutto, in questo modo, Komurasaki sta esiliando della gente dalla capitale, anche se non credo sia un obbiettivo voluto. Questa storia ovviamente ci ha fatto capire due cosuccie:

-Komurasaki è affiliata con Kyoshiro, quindi sostanzialmente è una mezza mafiosa pure lei
-Kyoshiro sarà più importante per la narrazione di quanto pensiamo
Davvero, questo tipo è ovunque. Forse non sarà molto forte e non impensierirebbe i nostri in combattimento, ma sconfiggerlo sarà una tappa fondamentale per la liberazione di Wano e la sconfitta di Kaido.

Chissà che non sia proprio la vicina Komurasaki ad essere artefice della sua caduta, o comunque che non abbia un ruolo in questo. Me lo aspetterei, dalla sorell…no nulla.

Ho detto nulla!

NULLAH!

Vabbè insomma, Oda vuole dirci che Komurasaki è la sorella di Momo, Hiyori. Molti di voi lo dicevano fin da subito, io ero molto scettico ma in questo periodo di pausa ho avuto modo di confrontarmi e ricredermi: sarebbe una scelta narrativa elegante per raccontarci la Wano del passato fino ai giorni nostri. Oppure Oda ci sta trollando ulteriormente e ha messo questi dialoghi apposta per depistarci?

Capitolo che a mio parere ripaga le due settimane di attesa. Wano riconfermata saga interessantissima!

[Symonch]

P.S.: sì Chopper, è questo il tuo ruolo.

                                   

Leggi anche: One Piece Portraits of Pirate: Jewerly Bonney più sexy che mai

One Piece è un manga scritto e disegnato da Eiichirō Oda, serializzato sulla rivista giapponese Weekly Shōnen Jump di Shūeisha dal 19 luglio 1997. La casa editrice ne raccoglie periodicamente i capitoli anche in volumi formato tankōbon, di cui il primo è stato pubblicato il 24 dicembre. L’edizione italiana è curata da Star Comics, che ne ha iniziato la pubblicazione in albi corrispondenti ai volumi giapponesi il 1º luglio 2001. La storia segue le avventure di Monkey D. Luffy, un ragazzo il cui corpo ha assunto le proprietà della gomma dopo aver inavvertitamente ingerito il frutto del diavolo Gomu Gomu. Raccogliendo attorno a sé una ciurma, Luffy esplora la Grand Line in cerca del leggendario tesoro One Piece e inseguendo il sogno di diventare il nuovo Re dei pirati

One Piece è adattato in una serie televisiva anime, prodotta da Toei Animation e trasmessa in Giappone su Fuji TV dal 20 ottobre 1999. L’edizione italiana è edita da Merak Film ed è andata in onda su Italia 1 dal 5 novembre 2001 per poi continuare su Italia 2 nel 2012; inizialmente intitolata All’arrembaggio!, la serie ha avuto diversi cambi di denominazione nel corso delle stagioni, fino ad assestarsi sull’originale One Piece. Toei Animation ha prodotto inoltre 11 special televisivi, 13 film anime, due cortometraggi 3D, un ONA e un OAV. Svariate compagnie ne hanno tratto merchandise di vario genere, come colonne sonore, videogiochi e giocattoli.

One Piece ha goduto di uno straordinario successo. Diversi volumi del manga hanno infranto record di vendite e di tiratura iniziale in Giappone. Con trecento milioni di copie in circolazione al 2014 l’opera è il manga ad avere venduto di più al mondo. Il 15 giugno 2015 è entrato inoltre nel Guinness dei primati come serie a fumetti disegnata da un singolo autore con il maggior numero di copie pubblicate: oltre 320 milioni.

Visualizza questo post su Instagram

Abbiamo aperto il profilo Ufficiale del One Piece Tour!! Unitevi a noi @onepiecetour #onepiece #onepiecetour #onepiecegt

Un post condiviso da OnePiece.It (@onepiecegt.it) in data:

Dai un voto all'articolo

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 votes, average: 4,50 out of 5)
Loading...

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here