One Piece Capitolo 949: Luffy capitano di tutto e tutti!

5236

Non dimenticare di seguirci anche su Telegram! Ti basta cliccare qui!

Parla di One Piece con noi nel nostro gruppo! Entra nell’Agorà cliccando qui!

One Piece Capitolo 949: Opinioni a Caldo! Le prime impressioni sul capitolo del manga di Eiichiro Oda pubblicato questa settimana!

Ben ritrovati dopo la settimana di pausa! Eravamo rimasti con cinque figoni pronti a spaccare tutto ad Udon, più Chopper. Ma eravamo anche rimasti con orde di prigionieri senza un briciolo di speranza e come se non bastasse pure infettati. La situazione si è evoluta bene in questo capitolo?

Bene o male che si sia evoluta, mi è parso essersi evoluta in fretta. Il capitolo è finito prima di quanto mi aspettassi senza fare troppi passi avanti (ma non rimanendo di certo fermo!). Dopotutto il punto di questo capitolo, ovvero la “conversione” dei prigionieri per mano di Luffy, richiede che la situazione si fermi un secondo per riflettere sulle motivazioni di personaggi, ma non solo. È insomma un capitolo da dialogo, più del precedente.

Una cosa però non mi è piaciuta ed è l’aspetto grafico. In alcuni frangenti i disegni sono abbastanza approssimativi e spesso la situazione risulta confusionaria. Non ho capito, per esempio, cosa diamine ha fatto Kawamatsu col “Yorikiri”. Ha spinto via i nemici? Li ha tagliati? Ha dato loro una bastonata con l’elsa della spada? Avrò delucidazioni dall’anime, ma è fastidioso non avere chiara la scena… Non triggeratevi troppo però: le vignette “incriminate” sono la minoranza.

Che è successo?

Come dicevo prima, il capitolo è molto incentrato sul dialogo tra Luffy e i prigionieri. Infatti le pagine, soprattutto quelle dedicate alle ragioni dei prigionieri, sono pienissime di balloon. Prima di parlare di questo dialogo, però, un paio di cazzatine che ho notato. A partire dalla cover, della quale vi mostro tre…criticità:

E poi dove ha messo la testa Zoro?

Inoltre, finalmente vediamo Chopper fare qualcosa di interessante. Un attacco combinato come non se ne vedeva da un po’, forse addirittura da Sabaody. Beh, attacco combinato…sono un calcio e un pugno insieme. Ma meglio di nulla. Spero si dimostri utile nel contrastare il virus.

Bene, è ora di dire la mia sul centro del capitolo. Il virus Mummy, creato da Queen, si rivela anche più devastante del previsto e come immaginavo (e con me mezzo fandom) ha raggiunto Luffy. Queen dev’essere un genio: avete idea di cosa significhi creare un virus con effetti tanto precisi e rapidi? Comunque la presenza del virus ha esasperato la condizione critica già mostrata nel capitolo precedente, dove i prigionieri si dimostrano ben consapevoli di avere degli oppressori praticamente invincibili.Gli uomini vengono imprigionati, torturati, infettati, insultati, finanche umiliati dovendo spaccarsi la schiena per un grammo di dolcetti, il tutto per mano di uno Shogun spietato e, soprattutto, del potentissimo imperatore pirata Kaido. Un muro d’acciaio insuperabile per chiunque, un mostro, forse una delle poche certezze nella vita di questa gente. Non c’è da stupirsi se non c’è più nemmeno un filo di speranza in questi uomini, nonostante la presenza dei Foderi! Né c’è da stupirsi se anzi vanno contro di loro, visto che per i prigionieri l’unico effetto della loro resistenza è il peggiorare della già terribile situazione. Così terribile che per sopportarla bisogna considerarla normale. Più che nel capitolo precedente, in questo ho empatizzato coi poveri disgraziati di Udon.

Però poi arriva lui:

Il Mummy che dà il nome al capitolo, simbolo in questo momento del potere (incompleto!) di Kaido, Luffy se lo prende tutto e lo sbeffeggia. “Potere insuperabile il mio culo gommoso!”. In questa situazione Luffy si dimostra un perfetto leader, come non vedevamo da tanto. E col proseguire del suo discorso non fa che migliorare: la motivazione del capitano non viene dalla voglia di ristabilire il potere dei Kozuki, bensì dal dare da mangiare a tutti come aveva promesso ad una bambina che l’ha aiutato con disinteresse. Quando ho letto “Ho fatto una promessa” temevo si riferisse proprio a quella fatta a Momo, sono contento di leggere che Luffy è ancora spinto da cose semplici come ricambiare un favore!Mai prima d’ora si era visto un Luffy così autoritario e influente tanto che sembra quasi sprecato, adesso, per una ciurma di soli 10 elementi. Guardate quanta “capitanaggine” qui sotto! Quando mai è stato così persuasivo?

Una saga alla volta, Luffy sta visibilmente evolvendo. Il suo carattere sarà pure bene o male lo stesso da 900 capitoli, ma le sue azioni sono sempre più vicine a quelle del Re dei Pirati che diverrà (dopo Barbanera…). Senza per questo perdere la sua “Luffaggine”, come appare chiaro da come sconfigge Old Maid.

Fatality

Cazzo, povero Old Maid…non so se vi siete fermati ad immaginare cosa stia provando quel poveraccio. Comunque, sotto la guida solidificata di Luffy, ora Udon non è più un problema. In modo ASSOLUTAMENTE IMPREVEDIBILE MAI AVREI PENSATO CIÒ CAVOLO CHE SORPRESA, il piano di Kaido gli si è rivoltato contro. No dai, non è certo stato semplice: senza l’arrivo di Big Mom, sarebbero probabilmente morti sia Luffy, che Hyougoro, che Killer che Kid. A proposito, piuttosto intensa l’espressione di quest’ultimo. Voglio di nuovo vederlo in scena.

Capitolo rapido ma interessante, non bellissimo da vedere ma piacevole da leggere. Il prossimo capitolo potrebbe essere ambientato ovunque a Wano, dove si sposterà la scena ora?

[Symonch]

Leggi anche: One Piece SBS Volume 93 – forse Kaido cammina sui peti e vedere Nami costa di più!

One Piece è un manga scritto e disegnato da Eiichirō Oda, serializzato sulla rivista giapponese Weekly Shōnen Jump di Shūeisha dal 19 luglio 1997. La casa editrice ne raccoglie periodicamente i capitoli anche in volumi formato tankōbon, di cui il primo è stato pubblicato il 24 dicembre. L’edizione italiana è curata da Star Comics, che ne ha iniziato la pubblicazione in albi corrispondenti ai volumi giapponesi il 1º luglio 2001. La storia segue le avventure di Monkey D. Luffy, un ragazzo il cui corpo ha assunto le proprietà della gomma dopo aver inavvertitamente ingerito il frutto del diavolo Gomu Gomu. Raccogliendo attorno a sé una ciurma, Luffy esplora la Grand Line in cerca del leggendario tesoro One Piece e inseguendo il sogno di diventare il nuovo Re dei pirati

One Piece è adattato in una serie televisiva anime, prodotta da Toei Animation e trasmessa in Giappone su Fuji TV dal 20 ottobre 1999. L’edizione italiana è edita da Merak Film ed è andata in onda su Italia 1 dal 5 novembre 2001 per poi continuare su Italia 2 nel 2012; inizialmente intitolata All’arrembaggio!, la serie ha avuto diversi cambi di denominazione nel corso delle stagioni, fino ad assestarsi sull’originale One Piece. Toei Animation ha prodotto inoltre 11 special televisivi, 13 film anime, due cortometraggi 3D, un ONA e un OAV. Svariate compagnie ne hanno tratto merchandise di vario genere, come colonne sonore, videogiochi e giocattoli.

One Piece ha goduto di uno straordinario successo. Diversi volumi del manga hanno infranto record di vendite e di tiratura iniziale in Giappone. Con trecento milioni di copie in circolazione al 2014 l’opera è il manga ad avere venduto di più al mondo. Il 15 giugno 2015 è entrato inoltre nel Guinness dei primati come serie a fumetti disegnata da un singolo autore con il maggior numero di copie pubblicate: oltre 320 milioni.

Dai un voto all'articolo

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here