One Piece Capitolo 971: l’Omelia del Reverendo

14096

IL NOVECENTO

SETTANTUNO

[tutto il peso di una nazione]

 

F R A T E L L I!

Ma quindi fatemi capire, sto cazzo di flashback è infinito?

E io che pensavo finisse a 8 capitoli…

Mannaggia a me.

Oden non è ancora morto ma probabilmente vedremo questa scena la settimana prossima.

Forse…?

Nel domani non v’è certezza. Non so a cosa pensare. Con il 971 siamo a 12 capitoli di flashback e ne abbiamo ancora, almeno per un’altra settimana. Poi forse ci sarà la dissolvenza del nero e torneremo a Onigashima.

VOGLIO FARE UN APPUNTO

Nonostante stia dicendo che questo flashback sia lungo (perché lo è), non voglio insinuare che sia noioso.

Se non vi sta piacendo, io davvero non so cosa dirvi.

Nel senso che non voglio parlare con voi.

Aria.

Ricordate, io concludo sempre un discorso serio con una battuta di merda, per poi partire con i benvenuti iniz…

MA BENVENUTI A QUESTA NUOVA OMELIA SETTIMANALE

Io sono il reverendo, e scrivo roba delirante dal 2015, anno in cui quel pazzo di Tosky mi ha reclutato per far parte del suo “Dream-Team”. All’epoca ero un semplice mozzo.

Ora sono il vice-capitano. Bello vantarsi come un coglione, eh?

Ricordate, lo faccio solo per intrattenervi, per farvi passare un piacevole quarto d’ora mentre leggete i miei pezzi la mattina, a colazione o a pausa pranzo.

Alcuni di voi mi hanno fatto notare con tono soddisfatto che trovano piacevole leggere le mie omelie mentre stanno cagando. Ragazzi, davvero, sono commosso…

Che dite, iniziamo? Ho scritto 200 parole d’introduzione per raccontarvi il nulla cosmico.

MINIAVVENTURE

Il nulla cosmico.

L’ASSAGGIATORE DI CORTE

Giusto un appunto che potrei anche omettere perché a nessuno fregherebbe nulla.

Sto tizio qui

È colui che ad inizio flashback parlava con Sukiyaki. Guardate

Interessante il fatto che abbiano un assaggiatore di corte, qualche nemico potrebbe avvelenare le pietanze.

Andiamo avanti che abbiamo già perso troppo tempo

QUESTA SCENA QUI

Allora, se domani aprissi il dizionario e alla voce “orgasmo” trovassi questa immagine, non mi meraviglierei.

Ora che ci penso, chi cazzo lo usa più un dizionario?

Ma quanto sono boomer oggi?

La gente insiste nel dire che vuole sbrigarsi a vedere un’esecuzione che durerà poco. La tattica narrativa di Eiichiro Oda è molto semplice: ha disseminato alcuni indizi per manipolare l’attenzione su questi, in modo da farci capire l’entità della situazione attuale.

Non ci avete capito un cazzo, ma è un problema mio che non so come scrivere questo concetto. Vi faccio degli esempi:

1. QUESTA ESECUZIONE DURERÀ POCO

Proprio perché con l’olio bollente la gente viene ustionata in mezzo secondo. In questo modo il lettore ha la percezione che si tratta di una tortura molto veloce da attuare. Quindi lo scopo era di dare un metro di paragone e far capire che Oden, resistendo per tutto quel tempo (sicuramente arriverà ad un’ora esatta), è un uomo assurdo. Ragionate su questo concetto: tutti quanti nell’olio bollente durano due peto-secondi, Oden invece un’ora. Ovviamente sapevamo già quanto fosse forte, però il Maestro ha voluto ricalcare semplicemente questo concetto.

2. ODEN L’IDIOTA

Disprezzato da tutti. Nel corso del capitolo ci sono molte scene in cui la gente comune fa battute su Oden, giudicandolo stupido, incapace, idiota. Anche questa è una tattica che Oda ha disseminato sapientemente in modo da dare al lettore la percezione di quello che sta avvenendo nel pensiero popolare. In questo modo farà più effetto il monologo finale di Shinobu (ci arriveremo).

Quindi il discorso è questo: si vuole sottolineare quello che crede la gente su Oden in modo da farglielo smontare da Shinobu, e quindi far sì che il discorso sia più incisivo.

3. VI FACCIO VEDERE QUANTO DURA UN UOMO NORMALE

A contatto con l’olio

Stesso discorso. Do al lettore una dimostrazione pratica del contatto con l’olio bollente. In questo modo, quando sarà Oden a mettersi dentro il pentolone e a resistere per un’ora, noi avremo una percezione CHIARA della differenza e di quanto stia soffrendo lì dentro.

E infatti ora arriviamo a lui

IO VOGLIO VIVERE

Che detta così sembra la frase di Nico Robin, ma la ferma volontà di Oden rimanda a qualche capitolo prima quando parlava di Joy Boy. Sappiamo che volesse aprire le frontiere di Wano per permettere al “Joy Boy” (tra virgolette) di arrivare.

Io credo che sia un soprannome, così come lo è Cappello di Paglia o “Capitano” Kidd oppure “Il Chirurgo della Morte”. Questa tesi viene avvalorata dal fatto che Oden stesse aspettando il Joy Boy della sua epoca che è ovviamente diverso dal vecchio Joy Boy perché appartenente ai secoli bui, molto tempo prima degli avvenimenti attuali.

Quindi il Joy Boy è un titolo. Io credo si tratti di un generale che con il suo forte carisma riesce a tenere unito un esercito eterogeneo formato da tante razze; tutti insieme uniti per fronteggiare il nemico comune, la Grande Alleanza di Stronzi volgarmente chiamata Governo Mondiale.

Il vecchio Joy Boy era probabilmente colui che con la sua personalità aveva unito uomini-pesce e altre razze per combattere. Ha perso la guerra e si è scusato con la principessa sirena dell’epoca, infatti abbiamo il Poneglyph di Fishman Island a testimoniare ciò.

Una volta tornato a Wano, Oden conosceva tutta (o quasi) la storia e sapeva chi fosse il Governo, la Marina, probabilmente anche Imu-sama e ovviamente anche Joy Boy e il suo ruolo. Probabilmente la storia si ripete e in One Piece la volontà si eredita.

Però Oden, esattamente come Roger, aveva fatto male i calcoli. Era in anticipo sul percorso. Le intenzioni del Kozuki erano buone, sapeva che sarebbe arrivato il prossimo Joy Boy, ma lo avrebbe accolto suo figlio, non lui.

MOMONOSUKE APRIRÀ LE FRONTIERE DI WANO E ACCOGLIERÀ JOY BOY, MONKEY D. LUFFY

Un evento più unico che raro.

Il fatto che Rabber lo scriva col suo nome da giappominchia. Molto raro.

Ecco perché Oden voleva vivere, perché credeva che solo lui avrebbe avuto la forza di sostenere tale evento epocale. Rendiamoci conto che Rufy sarà sicuramente il generale che terrà unita una coalizione formata da uomini-pesce con a capo Shirahoshi, la Poseidon di questa generazione, il popolo di Zou con l’elefante e Momonosuke a comandarla, mettiamo anche la sua flotta immensa con Bartolomeo che si fa le pippe su Rufy. Solo un uomo con un carisma immenso può tenere unita una forza del genere con un’arma ancestrale al seguito. E dato che la storia si ripete, il legame stretto che aveva Joy Boy con la vecchia principessa sirena è lo stesso che ha Rufy (il nuovo Joy Boy) con Shirahoshi, la nuova principessa sirena. Questa volta però Cappello di Paglia non dovrà scusarsi perché vincerà lui la guerra.

Come detto prima, Oden è in anticipo sui tempi, sarà suo figlio ad aprire le porte di Wano e a portare avanti la volontà del padre Oden, così come Rufy porterà avanti la sua.

Se Cappello di Paglia abbia ereditato la volontà di Joy Boy oppure di Roger, è ancora un mistero. I risvolti attuali ci lasciano presagire che forse il Mongolo D. Merda sia più propenso per il primo, però si tratta di inezie, non è importante stare qui a lesinare se Naruto abbia ereditato la volontà di Minato oppure di Ashura.

Facciamo entrambi, dai… e non se ne parla più.

Adesso mi ammazzate nei commenti.

“Eh no reverendo, in realtà il manga dice chiaramente che Naruto rigetta la possibilità di avere una predestinazione e che sia tutta farina del suo sacco”…

Sì, sì, sono d’accordo, però la tematica predestinazione è alla base di uno shonen classico. Kishimoto ha letteralmente pisciato fuori dal vaso con sta questione di Indra e Ashura perché con Naruto poteva tranquillamente lasciare il fatto che fosse figlio di un precedente Hokage, la predestinazione l’avresti comunque avuta. Mentre con Sasuke la predestinazione te la sei coltivata grazie a tuo fratello Itachi che ti ha regalato due occhi da paura grazie alla sua morte, diventando la versione più buona di Madara. Bastava anche solo questo. Ma poi tutti gli Uchiha sono predestinati, a modo loro.

Indra e Ashura sono un po’ come dire: “il tuo duro lavoro non serve a niente perché tanto eri predestinato a scontrarti con l’Indra del futuro, Sasuke”

Non lo so, forse mi sbaglio, ma io la penso così.

COME CAZZO HO FATTO A PASSARE DA RABBER A NARUTO?

Torniamo in-topic.

Questa scena è bella. Ma devo capire se è DAVVERO bella oppure così così. Forse le mie aspettative erano altissime per questo capitolo e volevo la morte di Oden come ciliegina sulla torta, invece mi “accontento” di questa.

Non male, si vede il dolore ai limiti del grottesco con questa bocca spalancata oltremisura. Mi piace.

Le scene belle in cui vediamo un Oden sofferente sono altre, e si trovano più avanti.

Qui invece abbiamo l’orgasmo puro, quello prolungato, quello che segue sempre uno squirt a fontanella.

MA CHE JE VOI DÌ A ST’IMMAGINE?

È praticamente perfetta. Un uomo che sostiene tutto il peso degli alleati; si sacrifica per tenere viva la fiamma della ribellione, una fiamma che non deve spegnersi in una pentola d’olio ma deve vivere per bruciare l’erbaccia cattiva.

Questa immagine può essere interpretata in tantissimi modi.

Il collega e amico Sommobuta ha pubblicato un video in cui parlava di Goemon Ishikawa, il personaggio storico a cui Oda si è ispirato per la creazione di Oden.

Il video è datato 8 febbraio, quindi molto prima di questo capitolo. Come potete notare, la citazione è praticamente perfetta

Goemon Ishikawa venne bollito vivo esattamente nello stesso modo di Oden.

Raramente metto i video di altre persone ma questo merita davvero tanto. Ve lo linko qui in basso. Bravo Angelo.

Insomma, Oden deve aspettare un’ora, al termine della quale può liberare “quelli che sopravvivranno”. Lui ha messo già in conto che dovrà morire sacrificandosi, ecco perché li solleva. Ovviamente dopo questa scena ci sarà sicuramente un altro scontro che porterà i Foderi a fuggire avanti nel tempo grazie al frutto di Toki, e qui il flashback può davvero concludersi.

Volendo essere larghi, mancano due capitoli, ma Oda può riassumere tutto in uno se vuole. Ormai non ho più certezze quindi mi astengo dal giudizio.

Così come evito di parlare di un altro argomento che sta scuotendo la community da qualche settimana

IL DISCORSO DELLA SPIA

Sentite, io me ne lavo le mani. Abbiamo detto tutto e il contrario di tutto. Io non so chi sia la spia, però posso dirvi chi NON lo è:

SHINOBU

E sembra assurdo dirlo, considerando la ferma convinzione di qualche settimana fa nell’accusarla. Il monologo finale che ha fatto (ci arriveremo) toglie ogni dubbio. Credo di mettere definitivamente questo nome nella lista degli innocenti.

COSÌ COME TUTTI I FODERI ROSSI

Tornate in alto e guardate le persone sostenute da Oden nel pentolone. Nessuno di loro può essere la spia perché il loro destino è la morte. Che senso avrebbe se Kaido e Orochi facessero morire colui che li ha aiutati con i piani?

Il fatto che siano ancora vivi è una cosa che nessuno aveva previsto. La tortura ufficiale sarebbe stata l’immersione di TUTTI nel pentolone nello stesso momento. È stato Oden a volerli sollevare.

Quindi sia Shinobu che praticamente tutti i Foderi (compreso Raizo e Denjiro) sono ufficialmente estromessi dalla lista degli indiziati. Nessuno di  loro è la spia.

Almeno per me, ma vi sfido a trovare qualcosa che possa condannarli, soprattutto alla luce di questo.

QUINDI CHI CAZZO È LA SPIA?

In questo momento non so davvero cosa dirvi. È uno sconosciuto? È un troll di Oda? È sto cazzo?

Il tempo ci darà le risposte.

Lo scopriremo solo vivendo.

TUTTI I NODEN VENGONO AL PETTINE

Perdonate il gioco di parole veramente orribile, è che oggi sono più scemo del solito. Finalmente sappiamo il motivo del famoso “ballo dello stupido” di Oden.

Kaido teneva in ostaggio decine e decine di uomini, donne e bambini per farne ciò che voleva. In pratica usava il paese di Wano come il suo macabro parco giochi e Orochi lo appoggiava, perché anche lui era una di quelle persone che “vogliono solo veder bruciare il mondo” (l’avete capita la citazione? Ah, a proposito, l’avete visto il video del nuovo Batman?).

Oden avrebbe anche voluto muovere una battaglia contro di lui, però sarebbero sicuramente morte delle persone, e lui questo non poteva permetterlo.

COME SALVARE TUTTA QUELLA GENTE SCHIAVIZZATA SENZA FAR LORO DEL MALE?

Ha preferito portare tutto il peso di una nazione facendo lo scemo del villaggio. Ad ogni ballo, Kaido ne avrebbe liberati 100. Oltre a questo, il patto consisteva in un tempo massimo di 5 anni, al termine dei quali Orochi e ovviamente Kaido se ne sarebbero andati da Wano.

Ecco perché al quinto anno, Oden chiede a Orochi delle barche e di Kaido

In pratica la domanda completa è: “sono passati 5 anni. Quand’è che ve ne andate dal cazzo e rispettate i patti?”

Ma ovviamente così non avvenne.

Allora, voglio spendere due parole su questo discorso, anche se ho sviscerato l’argomento in qualche omelia fa.

Molti di voi si sono lamentati dell’eccessiva fiducia che Oden ha dato a Kaido e Orochi.

Il discorso è molto semplice: Eiichiro Oda ha voluto ricalcare l’enorme somiglianza di Oden con Roger e Barbabianca, due uomini fortissimi che però peccavano di eccessiva bontà d’animo.

La vostra obiezione la capisco, però ragionate su un discorso: Oden non avrebbe mai voluto che qualcuno all’interno di Wano si facesse male per causa sua, per colpa di una battaglia creata da lui. E dato che era uno degli uomini più forti al mondo (diciamolo), sapeva che poteva sopportare tutto quel peso, ballare come un coglione mentre il popolo lo derideva, e lo ha fatto.

Solo le persone forti possono portare fardelli.

Se tu fossi Oden, e non fossi attaccato al potere, faresti di tutto pur di proteggere la tua nazione, e sicuramente cercheresti il modo più indolore per gli altri (perché sono deboli e indifesi) e quello più doloroso per te, perché sei in grado di farlo, puoi sopportarlo.

Oden è fatto così, stupido idiota ma fortissimo. Dal cuore puro come direbbe qualcuno…

Anche adesso si fida del fatto che dopo un’ora, Kaido e Orochi libereranno tranquillamente i sopravvissuti. Ovviamente questo non accadrà mai e come detto prima, questi due stronzi faranno di tutti per mettere da parte l’accordo e ucciderli.

Sicuramente Oden resisterà per 60 minuti, questo servirà per dare più eroicità al personaggio che letteralmente ha sostenuto i Foderi Rossi e quindi attraverso questo gesto ha salvato una nazione. Poi i Foderi sarebbero andati nel futuro e si sarebbero uniti a Rufy. Il resto lo sappiamo.

Tutto questo è avvenuto grazie a Oden che è morto per loro.

Non mi meraviglierei se dopo la saga di Wano, la gente costruirà una statua al Kozuki, un po’ come quella di Lucy e Kyros a Dressrosa.

OROCHI AL POTERE

Siamo quasi alla fine di questa omelia ma due parole per questo Stronzo DOC le voglio spendere.

Orochi non è mai cresciuto, non ha mai sviluppato un pensiero indipendente perché continua ancora ad essere manipolato da sua nonna (a proposito, dove cazzo sta?).

Quando era piccolissimo, la vecchia D. merda gli raccontò che suo nonno faceva parte di una delle cinque grandi famiglie di Wano, i Kurozumi. Attraverso una serie di omicidi programmati, fece di tutto per eliminare la concorrenza e salire al potere come shogun.

Purtroppo (per lui) nacque Sukiyaki, il legittimo successore e il Kurozumi  venne arrestato e ucciso.

È anche giusto dire che le colpe dei genitori non dovrebbero ricadere sui figli. Un po’ come per Doflamingo e Rocinante, Orochi venne braccato da una folla inferocita che voleva la morte di questa famiglia maledetta. Ma loro tecnicamente non hanno fatto niente di male, è stato il nonno a tramare nell’ombra. Non dovrebbe pagare una famiglia intera solo perché di cognome Kurozumi.

Se ci pensate, la gente che perseguitava i Kurozumi, magari lo faceva per estirpare l’erbaccia cattiva ed evitare che in futuro arrivasse un altro stronzo come il nonno di Orochi. Ma questi non hanno capito che involontariamente, grazie ai loro sforzi di evitare ciò, hanno creato proprio quel tiranno che con tanta violenza hanno cercato di evitare che nascesse.

Quindi il popolo, volendo evitare che nascesse il prossimo Kurozumi malvagio, ha traumatizzato Orochi a vita, facendo nascere il prossimo Kurozumi malvagio.

Il trauma subito fu enorme e la cattiveria divenne odio per questa nazione e vendetta subito dopo. In un certo senso riesco a capire la cattiveria di Orochi, ora ho finalmente un quadro completo.

La cosa interessante è che Orochi, anche in questo momento viene visto come il salvatore di Wano quando in realtà la sta distruggendo dall’interno per vendicarsi di tutto quello che fecero a lui. Oden invece viene deriso da tutti ma era l’unico che aveva così a cuore questo Paese a tal punto da sacrificarsi.

Ah, per la cronaca, alcuni di voi nei commenti erano diffidenti del fatto che Orochi avesse un background che giustificasse la sua malvagità. Avete detto che una persona può essere cattiva e basta, non c’era bisogno di un trauma che lo rendesse cattivo.

Beh, adesso che cazzo avete da dire? Eh?

Oda ha creato un cattivo giustificando il suo operato. Ed è tutto bellissimo perché Orochi è odioso e bastardo. E deve essere così.

Allora, chi sarebbe lo stupido? Ripetetelo ora.

26 Commenti

    • Tu fai parte di quella cerchia ristretta di veterani che legge l’omelia di notte. E’ un piacere immenso poterti ringraziare <3

  1. Rev, omelia bellissima come al solito; volevo aggiungere due cose: la prima, non so se hai letto il capitolo in inglese, ma penso ci sia una traduzione più accurata di una frase di Denjiro che mi ha toccato molto, ovvero il fatto di non far tremare tutto. Dalla traduzione in italiano sembra una frase detta per paura di cadere, mentre da quella in inglese si capisce che la sua paura è di non far arrivare le vibrazioni fino ad Oden, per cercare di non aggravare ulteriormente la sua posizione. Mi ha toccato molto questa frase d’empatia in un momento del genere. E la seconda cosa è in realtà molto banale, cioè mi sa che ti sei dimenticato di parlare del monologo di shinobu 😀

    • Ciao Pierpaolo, ti ringrazio molto.

      Io credo che in questo caso, la traduzione inglese e italiana abbiano detto un po’ la stessa cosa. O almeno, leggendolo la prima volta in live, venerdì, ho intuito proprio quello che hai detto tu, ovvero che Denjiro non voleva che le vibrazioni arrivassero a Oden per non sbilanciarlo.

      Sulla questione Shinobu, in realtà io ho scritto un paio di volte che “ci arriveremo” ma poi ho sviscerato il suo monologo nell’arco dell’omelia stessa, non le ho dedicato un capitolo interamente a lei, per intenderci. Se ricordi, tutto quello che dice Orochi è una diretta conseguenza dell’azione di Shinobu e quella l’ho spiegata, oppure i tre punti iniziali di Oda per dare enfasi al lettore, uno è su Shinobu.

      Poi c’è anche una breve parte, alla fine, su di lei, ma avevo già detto già tutto.

  2. A questo punto penso che la spia potrebbe essere Jibuemon, presente come servitore dei Kozuki sia nel passato che adesso ed a conoscenza di tutto, sia dell’attacco di Oden contro Kaido che dei piani dei foderi rossi nel presente…

    • Guarda, ho già visto la teoria del Lab e mi sembra interessante. Dati gli ultimi eventi, a sto punto può essere davvero chiunque. L’unica obiezione che muovo è che un personaggio terziario come Jibueimon possa essere troppo anonimo per destare stupore nel lettore.

      Detto in soldoni: un conto e scoprire che la spia è (per assurdo) Kin’emon o Shinobu, un conto è scoprire che si tratta di Jibueimon. Il lettore potrebbe anche, giustamente, dire: “e sti cazzi?”, perché non desterebbe lo stesso clamore di un personaggio ben strutturato che credevamo buono e invece è cattivo.

      Ma ripeto, considerati gli ultimi eventi, può essere chiunque.

  3. Bella omelia. Bello anche il capitolo, a parte una cosa che mi fa storcere il naso: il fatto che Oden sopravviva nell’olio bollente per così tanto.
    Mi pare stiracchiato anche per un universo dove ci sono persone di gomma, di fumo etc. L’avrei accettato se si vedesse almeno l’utilizzo dell’haki per proteggersi, ma così non mi pare…

    • Io credo invece che solo Oden possa fare una cosa del genere. In questo capitolo (ma praticamente in tutto il flashback) viene evidenziata proprio questa capacità di Oden nell’essere perennemente op.

      Andando a braccio, lui:

      1. taglia a metà un cinghiale enorme con un fendente delle sue spade;

      2. si scontra con Barbabianca e anche se in modo non serio, comunque gli tiene testa e non soccombe. Nuovocancello lo elegge dopo poco a capitano di seconda divisione per un motivo, no?

      3. resiste per tre giorni e tre notti attaccato alla Moby Dick, non è una cosa da poco;

      4. Possiede il Re Conquistatore e riesce a padroneggiare una lama potentissima come la Enma già a 18 anni. Zoro a quell’età era ancora a Shimotsuki ad allenarsi con Koshiro, partirà solo un anno dopo;

      5. L’unica persona che, oltre a Barbabianca, lo abbia impensierito è Roger. E stiamo parlando di Roger. Infatti a lui sembra strano perché di solito gli scontri li vinceva tutti;

      6. E’ l’unica persona al mondo ad aver ferito Kaido. Con un colpo solo delle due lame;

      Probabilmente ho dimenticato qualche altro dettaglio ma il succo è questo. Solo Oden può resistere per un’ora nell’olio bollente ed è giusto così. Lui è lui.

  4. Posso chiedere una cosa , non saprei dove altro chiedere.
    Quando Kinemon nella saga di Zou spiegava a Zoro il perchè erano braccati da Kaido & co, diceva che volevano estorcere il segreto che Roger aveva scoperto insieme a lui. Cosa che fino adesso (in 12 capitoli) non è stata nemmeno menzionata.
    Avremo più luce nei prossimi capitoli ?

  5. Ciao a tutti
    Tralascio la parte del mistero di denjiro: sto abbracciando la teoria che denjiro e koshiro fossero gemelli e kuina e tashigi cugine, mi sto convertendo 🙂
    Questo discorso resta ancora aperto visto che questi ultimi capitoli nn aggiungono news a riguardo.
    liquido subito anche la questione shinobu visto che si capiva anche dall’ penultimo capitolo che non era lei.
    Detto questo voglio fare 1 osservazione e parallelismo:
    Ricordate come conosciamo zoro?
    (Domanda retorica)
    era crocifisso in un cortile che rischiava di morire xke aveva creduto alla promessa di hermeppo e tutto questo per non far accadere nulla al villaggio.
    Si era preso carico di quella condanna perche voleva risolvere la questione senza morti e feriti ma in realta lui avrebbe potuto sbaragliare tutta la base della marina senza alcuna difficoltà.
    Che ingenuità da parte di zoro vero?
    Non ricorda Oden?
    Per me si, coincidenze? Chi lo sa?
    Io non credo, anche se non sto insinuando alcuna parentela, forse oden e zoro sono stati cresciuti con gli stessi principi e oda dopo 900 cap é arrivato a dirci questo fra le righe.
    Forse pet i samurai di wano vale la parola d’onore…cosi come x zoro. 🙂
    Buonanotte

  6. Sono arrivato al punto di non ritenere il capitolo concluso se prima non ho finito di leggere l’omelia. È come se fosse un’estensione del capitolo stesso. SEMPLICEMENTE IMPECCABILE. Ps: Spero che la spia, sia uno dei personaggi di cui ci “fidiamo”, spero in qualche colpo di scena ulteriore.

    • Ti ringrazio molto Alessandro, davvero, grazie mille, è un vero piacere.

      Il punto della spia è proprio questo, secondo me. Deve essere un personaggio di cui ci fidiamo e che ci faccia urlare al colpo di scena. Vedremo…

  7. “Ormai non ho più certezze, quindi mi astengo da giudizio”. Magari lo facessi più spesso. Scrivi bene e centri le tematiche del capitolo. Ma mi sembra che troppe volte cadi nell’omniscenza, piuttosto pesante e noiosa.
    Ps: troppe parolacce a casp (devono far ridere?), non hai più 12 anni.. giusto?

    • In che senso cado nell’onniscenza? Sono molto curioso quando mi fanno critiche negative. Spiegati meglio.

      P.s.: sulle parolacce posso capire che dia fastidio a qualcuno, ma è semplicemente il mio modo di intrattenere, e giustamente può anche non piacere.

      Grazie mille per la critica, comunque, aspetto un tuo messaggio ?

  8. Secondo il sottoscritto, la nonnina tirerà le cuoia nel prossimo capitolo (così, forse potremo vedere come fa un frutto del diavolo a ritornare in circolazione). Leggendo l’inizio dell’omelia mi è ritornata in mente la frase che disse Mihawk a MarineFord quando vide Luffy (ossia il potere di trovare alleati ovunque si vada è da considerarsi come il potere più pericoloso al mondo).
    Non vedo l’ora di vedere il termine di questo FB (anche se credo che Oda lo farà arrivare a quota 16 capitoli) così da poter sapere che fine hanno fatto tutti.
    P.s. complimenti reverendo (no, non sto facendo il lecchino, ne sono sarcastico).

    • Ciao Gabriele, grazie mille ?

      Io ormai ho smesso di fare previsioni sulla lunghezza di questo flashback. È fuori dalla mia comprensione ???

  9. Senza la lettura dell’ omelia del Reverendo per me il capitolo non è mai completo. E aspetto con ansia la tua omelia per poi prendere spunto per le mie analisi sul capitolo. Bravissimo continua così.

  10. Mah!!!!…. solo io penso che l’omelia del Reverendo faccia cagare?!?!?!…..………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………….………………… Skerzo……

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here