One Piece Capitolo 974: Traduzione e analisi dal giapponese

5593

Parla di One Piece con noi nel nostro gruppo! Entra nell’Agorà cliccando qui!

One Piece Capitolo 974: traduzione e spiegazione dal giapponese a cura di Mayumi e Symonch

Anche questa settimana, i nostri Mayumi e Symonch si sono dedicati alla traduzione dal giapponese del capitolo 974 di One Piece. Molte le curiosità da scoprire: buona lettura!

One Piece Capitolo 974

Titolo: Ed ora, ad Onigashima!

Mini-avventura: “Salvata la moglie del padrino”

One Piece Capitolo 974 – Pagina 1

Hiyori: “Sono entrati altri soldi, signor Ushimitsu…”

Denjiro: “Si è di nuovo arrischiata.”

Denjiro continua: “D’accordo… allora li spargerò nella città di Ebisu.”

Hiyori: “Sì. ”

Denjiro: “Si ricordi di portare ogni giorno con sé del sangue finto sotto il Kimono. Orochi è completamente pazzo di lei. E non sa nulla del fatto che lei sia la figlia di Oden. Immagino sia doloroso per lei.”

Hiyori: “…”

Denjiro: “Nel caso dovesse accadere qualcosa, separeremo Komurasaki da Orochi tramite “la morte”.

Hiyori: “Manca poco, quindi non ti preoccupare… Manca poco ai 20 anni!!”

One Piece Capitolo 974 – Pagina 2

Didascalia: “Qualche mese fa…”

Orochi: “Sono arrivati!! I fantasmi del passato!! Sono venuti davvero!! Il potere di Toki era reale allora!!”

Orochi continua: “Kin’emon, Kanjuro, Raizou, Kikunojo, Momonosuke…tutti e cinque… sono giunti viaggiando da quel giorno di 20 anni fa!!”

Kaido: “Esiste davvero un potere del genere? Sono fuggiti da quel Castello in fiamme?!”

Kaido continua: “Non è che qualcuno ti ha preso in giro perché sei terrorizzato?”

Orochi: “Ne sono certo! Guarda questa lettera!”

Orochi continua: “Continuate a sorvegliare la costa! Dovrebbe esserci qualcuno che lascerà il paese!”

Guardie: “Sìssignore!”

Kaido: “Bene, allora non ucciderli, ok? Sarebbe un peccato, se sono ancora vivi..

In questi 20 anni mi è venuta in mente qualche domanda da fare ai sopravvissuti dei Kozuki.”

One Piece Capitolo 974 – Pagina 3

Orochi: “Quest’uomo è affidabile. È nato in una compagnia di teatro popolare… ma ha perso i suoi genitori sul palco a causa delle persecuzioni di Wano!!”.

大衆演劇 Taishū engeki (“teatro per le masse”) è il genere di teatro da cui proviene la spia. È una forma di teatro pensata per le masse, potremmo definirlo “pop” o “commerciale” con un parallelismo moderno. Le storie del teatro taishuu non sono particolarmente elaborate o profonde rispetto ad altre opere più “impegnate” come il kabuki. 

Persone di Wano: “La famiglia d’assassini di Daimyo!”

Orochi: “Quest’uomo, che conosce solo la vita sul palcoscenico, perse completamente il cuore ed è sempre sopravvissuto interpretando qualcuno.”

Spia: “Tu sei un discendente della famiglia principale dei Kurozumi?!”

Higurashi: “Sì è così. Ho già eliminato quelli che hanno ucciso i tuoi genitori…kyo kyo kyo!Ma siamo ancora al prologo di questa storia di vendetta!!”

Orochi: “Vivrai come un vero Kozuki… e senza che nessuno se ne accorga, morirai come un Kozuki! Questo è il grande ruolo che ti è stato assegnato su questo grande palcoscenico. Riuscirai ad interpretarlo fino alla fine?!”

One Piece Capitolo 974 – Pagina 4

Spia: “Stavo cercando un luogo in cui morire… Sarà un’onore.”

Orochi: “Il suo unico piacere è quello di diventare qualcun altro!”

Orochi continua: “Ogni volta che andavo al castello di Oden per farmi prestare una certa cifra di soldi… lui me ne portava dalla cassa il doppio. È solo grazie a quel denaro… se sono riuscito ad unire le forze con te… E le informazioni sull’attacco dello Stupido Lord Oden sono state utili, suppongo.”

Orochi prosegue: “Ma il suo aspetto più folle è… il fatto che nell’esecuzione che si è poi svolta, aveva davvero l’intenzione di morire insieme a Oden e gli altri! Lui non ha un cuore. Ha vissuto come un perfetto vassallo dei Kozuki fin quando l’ho fermato… Mi mandava, semplicemente, quelle informazioni con indifferenza…in un modo così fedele da essere inquietante.”

Letteralmente “in maniera insipida”. Disinteressato.

Pagina 5

Didascalia: “Presente, Capitale dei fiori.

Ebbene, sono passati 20 anni dalla morte tragica di Oden Kozuki, di quel samurai leggendario che viene tramandato!! Questa è la storia di un profondo destino della famiglia Kozuki e la famiglia Kurozumi, alleata con Kaido il pirata”.

Didascalia: “Al fine di poter realizzare il sogno di Oden Kozuki di aprire il Paese… i Samurai hanno viaggiato 20 anni nel futuro. I mesi trascorsi mettendo in gioco la propria vita e corpo per radunare i compagni d’armi con cui combattere insieme…

Pagina 6

Didascalia: “Sarà perché è stata percepita la loro tenacia? L’armata che hanno messo in piedi è stata di 4200 persone! Erano lì con le armi e le navi!

Oggi, nell’ora del tramonto del festival del fuoco, i soldati sufficienti per fare l’incursione si sono tutti preparati e radunati al porto Tokage! Ed ora, ad Onigashima!”

Didascalia: “…o così doveva andare.”

Kinemon: “Non mi fermi, Lord Momonosuke!”

Momonosuke: “Fermatevi!! Questo è un suicidio!!

Kin’emon!! Kanjuro!! Raizo!! Kiku!! Kawamastu!! Inuarashi!! Ashura!! Fermatevi!”

Pagina 7

Didascalia: “Non c’era nemmeno l’ombra, non uno dei 4200 soldati che si sarebbero dovuti radunare…e c’erano segnali di distruzione al porto, con una tempesta in corso. Non c’erano via d’uscita!”

Kinemon: “Non ci siamo arresi, Lord Momonosuke! Proprio perché siamo in pochi!! Ci infiltreremo e senza farci notare potremo infilzare la spada nel collo di Kaido!!
Finché saremo in vita, non ci arrenderemo!”

Momonosuke: “…!”

Kiku: “Sob…”

Pagina 8

Kinemon: “Però… è troppo stano!! Questo vuol dire che il nostro piano è stato rivelato, no? Ancora!!”

Kanjuro: “Anch’io… anzi, penso che tutti stessimo pensando alla stessa cosa!!”

Ashura: “…!!”

Kinemon: “Non avrei proprio voluto pensare…che potrebbe essere stato uno di noi… ad allearsi col nemico!
Probabilmente tra di noi, c’è un traditore del nemico!! Sinceramente a questo punto non voglio saperlo!!”

Kiku: “Lord Kin!! Non è da te! Sei il tipo d’uomo che trova il traditore, lo abbatte e poi va avanti!!

Vassallo: Nemmeno noi possiamo andare avanti così!!

Kinemon: “…Ma l’interessato di certo non confesserà mai!!

Kanjuro: “Kiku ha ragione, Kin! Mettiamo in chiaro le cose!!”

Pagina 9

Kanjuro: “Mettiamo in chiaro che… sono io!”

Kinemon: “Kanjuro?!!”

Kinemon continua: “Smettila di scherzare. Noi tutti stavamo per essere puniti con la bollitura!!”

Kanjuro: “Esatto. Era fatto in modo da completare il ruolo perfetto, proprio morendo insieme!! Da quando persi il cuore, da bambino, ho sempre cercato un posto dove morire! L’uomo che ero, non è mai esistito!!”

Kanjuro continua: “Ho condiviso con voi giorno per giorno gioia e dolori… guadagnando la vostra assoluta fiducia. Senza odiare nessuno e senza avere nemmeno l’intenzione di farvi del male. Semplicemente…ho solo continuato a mandare le informazioni a Lord Orochi.

Pagina 10

Kiku: “Perché hai fatto una cosa del genere?!”

Kanjuro: “Il mio nome è… Kurozumi Kanjuro!! Questa ti sta bene come motivazione?”

Kanjuro: “Anche il fatto che il primo piano è stato scoperto, non è stato perché i subordinati di Law hanno confessato. Yasuie è stato bravo, reagendo brillantemente… e cambiando il luogo del raduno offrendo in cambio la propria vita…
Ma nel momento in cui l’informazione mi è arrivata… la sua morte è divenuta vana!!

Kanjuro continua: “Quando a Zou, che irraggiungibile senza una Vivrecard, è comparso Jack avevi avuto un sospetto, vero Inuarashi? Perché non hai avuto dubbi su qualcuno di noi?!”

Pagine 11-12

Kanjuro: “Perché non avete sospettato del gruppo finché non siete arrivati a questa situazione?!
Doveva essere strano!! Per tutto questo tempo!! Tutto quanto!!”

Sgherri di Orochi: “Ehi, è vero!! Proprio come ha detto Lord Orochi, c’è qualcuno che si sta dirigendo verso Onigashima con una piccola barca!!

Sgherri: “Wahaha!! Che ridere!!

Non posso crederci!! Sono davvero i Foderi Rossi di quella volta?!!

In più, c’è addirittura la nostra spia tra loro!! Sei tu per caso?!”

Kanjuro: “Proprio così”.

Kinemon: “Kanjuroooo!!”

Kanjuro: “Ka ka ka!! Sarebbe stata la massima gioia da attore diventare dei detriti algali insieme a voi, senza rivelarvi la mia vera identità, ma questa volta sono stato fermato dal Lord Orochi, dicendomi: «Ben fatto, è la fine del dramma».”

Kanjuro continua: “…e di prendere Momonosuke e venire ad Onigashima!!

Momonosuke: “Kin’emon!!”

Kinemon: “Cosa?! Lord Momonosuke! Perché Kanjuro è al porto?!

Pagina 13

Kinemon: “Allora questo qui è…”

Foderi rossi: “Un disegno?!

Inuarashi: “È un disegno che il Kanjuro che conosciamo noi non può realizzare…”

Qualcuno della ciurma (Nami?): “E che diamine!! Ma come fate a dormire in un momento del genere?”

Qualcuno della ciurma (Zoro?): “Ahhh. Quindi la nave è aggiustata!”

Luffy: “Woooo!! Ora che ho mangiato, ho dormito e mi sono svegliato sono al massimo della forza!!

Letteralmente, “Il me che ha mangiato, dormito e poi si è svegliato è il più forte!!”.

Kanjuro: “Cosa succede…?!”

Nan-da?! (Nani=cosa, da=essere). Nani (e quindi nan-da) ha un significato abbastanza vago, in generale esprime il concetto di “non so cosa sia”. Un kanji da solo può adattarsi a svariati contesti.

Luffy: “Fuoco!”

Luffy: “Scusateci!! Siamo un po’ in ritardo!!”

Pagina 14

Sgherri: “Chi è quello?”

Qualcuno della ciurma: “Che onde!”

Sgherri: “Non avevamo affondato tutte le navi nemiche?!”

Kinemon: “C’è qualcosa nei fondali!!”

Law: “Ma siete scemi a voler salpare nel mare in tempesta con una barchetta del genere?!”

Kinemon e gli altri: Oh?!

Law continua: “State sottovalutando troppo il mare, samurai!!”

Kinemon: “Huh?! Ma tu…”

Sgherri: “Aahh! Ora stiamo subendo colpi dall’altra direzione!”

Kid: “Ehi!! All’altro porto erano radunate delle navi e dei samurai come degli idioti, ma… Cosa stavano facendo?! Mi veniva da affondarli per come ostacolavano!!”

Raizou: “Oh, quello sembra…”

Pagine 15-16

Kinemon: “Sir Luffy! Stanno tutti bene?!”

Luffy: “Alla fine sei venuto, testa a punta?!”

Ashura: “Cosa diavolo… sta succedendo..?”

Kid: “Te lo sogni che ti lascerò la testa di Kaido!!”

Letteralmente è “il collo di Kaido” perché, da Samurai, quando vincevi tagliavi la testa del nemico e te la tenevi, come se fosse il simbolo della vittoria.

Kanjuro: “Non mi hanno detto nulla di questa situazione!!”

Momonosuke: “Luffy!”

Sgherri: “Ci hanno detto un’altra cosa. Dovevamo solo affondare dei samurai che stavano sopra una piccola barca…!!”

Ma questi tizi sono pirati!! È la generazione peggiore, pensavo fossero stati catturati!”

Luffy: “Ehi voi!! Perché ve la state prendendo con la barchetta dei samurai?!”

Luffy continua: “Nel mare… gli avversari sono i Pirati!!!”

The End

Leggi anche: One Piece Capitolo 974: l’Omelia del Reverendo

One Piece è un manga scritto e disegnato da Eiichirō Oda, serializzato sulla rivista giapponese Weekly Shōnen Jump di Shūeisha dal 19 luglio 1997. La casa editrice ne raccoglie periodicamente i capitoli anche in volumi formato tankōbon, di cui il primo è stato pubblicato il 24 dicembre. L’edizione italiana è curata da Star Comics, che ne ha iniziato la pubblicazione in albi corrispondenti ai volumi giapponesi il 1º luglio 2001. La storia segue le avventure di Monkey D. Luffy, un ragazzo il cui corpo ha assunto le proprietà della gomma dopo aver inavvertitamente ingerito il frutto del diavolo Gomu Gomu. Raccogliendo attorno a sé una ciurma, Luffy esplora la Grand Line in cerca del leggendario tesoro One Piece e inseguendo il sogno di diventare il nuovo Re dei pirati

One Piece è adattato in una serie televisiva anime, prodotta da Toei Animation e trasmessa in Giappone su Fuji TV dal 20 ottobre 1999. L’edizione italiana è edita da Merak Film ed è andata in onda su Italia 1 dal 5 novembre 2001 per poi continuare su Italia 2 nel 2012; inizialmente intitolata All’arrembaggio!, la serie ha avuto diversi cambi di denominazione nel corso delle stagioni, fino ad assestarsi sull’originale One Piece. Toei Animation ha prodotto inoltre 11 special televisivi, 13 film anime, due cortometraggi 3D, un ONA e un OAV. Svariate compagnie ne hanno tratto merchandise di vario genere, come colonne sonore, videogiochi e giocattoli.

One Piece ha goduto di uno straordinario successo. Diversi volumi del manga hanno infranto record di vendite e di tiratura iniziale in Giappone. Con trecento milioni di copie in circolazione al 2014 l’opera è il manga ad avere venduto di più al mondo. Il 15 giugno 2015 è entrato inoltre nel Guinness dei primati come serie a fumetti disegnata da un singolo autore con il maggior numero di copie pubblicate: oltre 320 milioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here