One Piece – Chi è Zunisha e qual è il suo legame con Joy Boy?

6158

Zunisha è una creatura misteriosa che ha un legame diretto con il Secolo Vuoto e con la figura più importante dell’epoca, Joy Boy.

Se si escludono le ombre misteriose del Triangolo Florian, Zunisha è la creatura più grande apparsa in One Piece. L’antico elefante è alto più di 35km e vive da oltre 1000 anni, il che lo rende, per ora, l’essere vivente più longevo.

A causa della sua età, ha un legame diretto con il Secolo Vuoto e con la figura più importante di quell’epoca, Joy Boy. Quando Monkey D. Luffy riesce a raggiungere il risveglio con Nika, Zunisha proclama a gran voce che Joy Boy è tornato.

Le origini di Zunisha.

One Piece

Quando i Mugiwara e Law lasciano Dressrosa, partono per l’isola di Zou nel tentativo di riunirsi con i restanti membri della ciurma. A loro insaputa, quest’isola si trova in cima al dorso dell’antico elefante Naitamie-Norida noto come Zunisha, che ha ospitato la tribù dei Visoni per diversi secoli.

All’inizio, la creatura sembra essere semplicemente un altro esempio della strana geografia che caratterizza il Nuovo Mondo, ma quando la sua storia viene lentamente svelata, il suo legame con la storia del mondo e con la sua figura più importante diventa evidente.

Grazie alla conoscenza di Kozuki Momonosuke e alla sua capacità di parlare la Voce di Tutte le Cose, egli rivela che il mammifero ha più di 1000 anni, scoprendo immediatamente che l’elefante è una fonte di informazioni riguardanti il Secolo Vuoto.

Mentre Momonosuke e i Mugiwara esplorano Zou, Jack attacca Zunisha. Invece di difendersi come ci si aspetterebbe da una creatura della sua portata, è costretto a chiedere il permesso di respingere Jack e i suoi subordinati.

Dopo aver dato l’ordine di attaccare le forze nemiche, il piccolo spiega che l’elefante è costretto a vagare per i mari come punizione per un crimine commesso molti secoli prima, incapace di compiere qualsiasi altra azione a meno che non sia comandato da chi possiede la Voce di tutte le cose.

Questo pone due domande: qual è stato il crimine e chi può imporre una tale punizione?

Leggi anche: Oda è il finale di One Piece: «So quale sarà l’ultima tavola»

Il misterioso legame con Joy Boy.

Mentre il Raid su Onigashima infuria sopra la terra di Wano, Zunisha arriva inaspettatamente nelle acque vicino l’isola, spingendo Yamato e Momonosuke a discutere la sua relazione con la figura leggendaria più importante di One Piece: Joy Boy.

Secondo il diario di Oden, l’elefante era un complice di Joy Boy durante il Secolo Vuoto. Questo è il primo collegamento diretto con la misteriosa figura da quando le sue scuse agli Uomini Pesce sono state trovate da Nico Robin nella Foresta Marina, e fornisce anche il primo indizio sul crimine sconosciuto commesso dall’antico elefante.
Durante la conversazione, Momo accenna al fatto che la punizione deriva da azioni commesse durante la vita di Joy Boy, stabilendo ulteriormente un legame tra i due.

Il motivo esatto per cui Zunisha è arrivato nei mari di Wano rimane poco chiaro. Tuttavia, non appena Luffy risveglia il suo Frutto del Diavolo, i suoi occhi si riempiono di vita per la prima volta, riaccesi da una sensazione familiare che l’elefante non provava da secoli. Annuncia a gran voce il ritorno di Joy Boy, mentre Luffy sembra risorgere dalle ceneri.

Dopo la fine della guerra, Momo afferma di non essere ancora pronto ad aprire i confini di Wano, il che spinge l’enorme creatura a separarsi nuovamente dai protagonisti della serie. Presumibilmente, tornerà a vagare per i mari del Nuovo Mondo. Detto questo, il suo innegabile legame con Luffy e Joy Boy ha spinto molti fan a chiedersi se l’antica figura inizierà a svolgere un ruolo più attivo nella narrazione di One Piece, soprattutto con una guerra totale contro il Governo Mondiale che si profila all’orizzonte.


fonte

Lascia un commento


The reCAPTCHA verification period has expired. Please reload the page.