One Piece – Eiichiro Oda rivela il personaggio più problematico da gestire.

7165

Il creatore di One Piece ha rivelato l’esistenza di un personaggio particolarmente fastidioso in termini di scrittura.

Il virale fan e traduttore di One Piece, Sandman, ha recentemente fatto riemergere un’intervista in cui Oda spiega perché ha le maggiori difficoltà proprio con il personaggio di Monkey D. Luffy.

Luffy è quello che mi dà più disturbo“, ha detto. “Devo frenarlo con degli ostacoli, altrimenti sconfiggerà presto i cattivi. I miei personaggi si comportano come se avessero una volontà propria. Quando li costringevo a muoversi per il bene della storia, il mio pubblico si lamentava“.

Leggi anche: Eiichiro Oda rivela il significato della risata morbosa di Luffy

L’idea che i personaggi agiscano con una volontà propria è un sentimento che molti scrittori hanno espresso in passato.

L’autore di Hunter x Hunter, Yoshihiro Togashi, ha dichiarato in un’intervista del 2006 che cerca di pensare alle battute dei personaggi in base a ciò che direbbero, indipendentemente dalle sue speranze di scrittore. Questo ha spesso portato i personaggi a fare cose che non si aspettava, con conseguenti cambiamenti nella trama.

I poteri di Luffy sono stati probabilmente depotenziati negli ultimi capitoli.

One Piece

Dato che Luffy è un pirata solo da pochi anni, la sua rapida ascesa suggerisce che dei freni sono stati necessari. È passato dall’essere un comune pirata senza nome a uno degli Imperatori accanto a veterani come Barbanera e Shanks (e tecnicamente Buggy).

L’impatto del nerf su Luffy si è visto nel capitolo 1105 di One Piece, dove Luffy avrebbe dovuto avere molto facilmente la meglio su Lucci. Ma adesso, quest’ultimo trattiene Zoro in un momento critico in cui i Cappello di Paglia devono fuggire dall’Isola di Egghead.


fonte

One Piece è un manga scritto e disegnato da Eiichirō Oda, serializzato sulla rivista Weekly Shōnen Jump di Shūeisha dal 22 luglio 1997. La casa editrice ne raccoglie periodicamente i capitoli in volumi formato tankōbon, di cui il primo è stato pubblicato il 24 dicembre. L’edizione italiana è curata da Star Comics, che ne ha iniziato la pubblicazione in albi corrispondenti ai volumi giapponesi il 1º luglio 2001.

La storia segue le avventure di Monkey D. Rufy, un ragazzo il cui corpo ha assunto le proprietà della gomma dopo aver inavvertitamente ingerito un frutto del diavolo. Reclutando compagni per formare una ciurma, Rufy esplora la Rotta Maggiore in cerca del leggendario tesoro One Piece e inseguendo il sogno di diventare il nuovo Re dei pirati.

One Piece è adattato in una serie televisiva anime, prodotta da Toei Animation e trasmessa in Giappone su Fuji TV dal 20 ottobre 1999. L’edizione italiana è andata in onda su Italia 1 dal 5 novembre 2001 per poi continuare su Italia 2 nel 2012; inizialmente intitolata All’arrembaggio!, la serie ha avuto diversi cambi di denominazione nel corso delle stagioni, fino ad assestarsi sull’originale One Piece.

Toei Animation ha prodotto inoltre 13 special televisivi, 15 film anime, due cortometraggi 3D, un ONA e un OAV. Svariate compagnie ne hanno tratto merchandise di vario genere, come colonne sonore, videogiochi e giocattoli.

One Piece ha goduto di uno straordinario successo. Diversi volumi del manga hanno raggiunto record di vendite e di tiratura iniziale in Giappone; il 15 giugno 2015 è entrato inoltre nel Guinness dei primati come serie a fumetti disegnata da un singolo autore con il maggior numero di copie pubblicate, che in quella data ammontavano a più di 320 milioni. È poi il manga ad avere venduto di più al mondo, con oltre 500 milioni di copie in circolazione al 2022.

Lascia un commento


Il periodo di verifica reCAPTCHA è scaduto. Ricaricare la pagina.