One Piece Monsters: annunciato l’anime su Netflix

1739

One Piece Monsters: annunciato l’adattamento anime del manga one-shot di Eiichiro Oda che segue le avventure del leggendario Ryuma

Monsters è un manga one-shot di Eiichiro Oda pubblicato originariamente nel 1994 nello Shonen Jump Autumn Special. E’ stato poi ristampato nel 1998 come parte del volume speciale Wanted!, una raccolta di storie scritte da Oda precedenti alla pubblicazione di One Piece.

One Piece Monsters

La trama ruota intorno al personaggio del leggendario samurai Ryuma, che abbiamo conosciuto durante la saga di Thriller Bark.

Pochi giorni fa, durante il One Piece Day 2023, è stato annunciato che un adattamento anime dell’opera arriverà sulla piattaforma di Netflix a gennaio 2024 e sarà intitolato Monsters: 103 Mercies Dragon Damnation.

Ryuma non sarà solo nelle sue avventure da spadaccino: Freya, una sopravvissuta all’attacco di un drago, e Cyrano (che ricorda il nostro caro Drakul Mihawk), un abile compagno spadaccino, si aggiungeranno al viaggio. Il poster ufficiale raffigura i tre personaggi con un grande drago infuocato che incute paura e terrore ai cittadini.


One Piece è un manga scritto e disegnato da Eiichirō Oda, serializzato sulla rivista Weekly Shōnen Jump di Shūeisha dal 22 luglio 1997. La casa editrice ne raccoglie periodicamente i capitoli in volumi formato tankōbon, di cui il primo è stato pubblicato il 24 dicembre. L’edizione italiana è curata da Star Comics, che ne ha iniziato la pubblicazione in albi corrispondenti ai volumi giapponesi il 1º luglio 2001.

La storia segue le avventure di Monkey D. Rufy, un ragazzo il cui corpo ha assunto le proprietà della gomma dopo aver inavvertitamente ingerito un frutto del diavolo. Reclutando compagni per formare una ciurma, Rufy esplora la Rotta Maggiore in cerca del leggendario tesoro One Piece e inseguendo il sogno di diventare il nuovo Re dei pirati.

One Piece è adattato in una serie televisiva anime, prodotta da Toei Animation e trasmessa in Giappone su Fuji TV dal 20 ottobre 1999. L’edizione italiana è andata in onda su Italia 1 dal 5 novembre 2001 per poi continuare su Italia 2 nel 2012; inizialmente intitolata All’arrembaggio!, la serie ha avuto diversi cambi di denominazione nel corso delle stagioni, fino ad assestarsi sull’originale One Piece. Toei Animation ha prodotto inoltre tredici special televisivi, quindici film anime, due cortometraggi 3D, un ONA e un OAV; una serie live action è stata poi prodotta da Netflix e distribuita sulla piattaforma il 31 agosto 2023. Svariate compagnie ne hanno tratto merchandise di vario genere, come colonne sonore, videogiochi e giocattoli.

One Piece ha goduto di uno straordinario successo. Diversi volumi del manga hanno raggiunto record di vendite e di tiratura iniziale in Giappone; il 15 giugno 2015 è entrato inoltre nel Guinness dei primati come serie a fumetti disegnata da un singolo autore con il maggior numero di copie pubblicate, che in quella data ammontavano a più di 320 milioni. È poi il manga ad avere venduto di più al mondo, con oltre 500 milioni di copie in circolazione al 2022.

Lascia un commento


Il periodo di verifica reCAPTCHA è scaduto. Ricaricare la pagina.