One Piece – Oda svela di aver quasi cambiato il destino di Ace

6651

Eiichiro Oda, autore e disegnatore di One Piece, ha rivelato di aver quasi avuto dei ripensamenti sul destino di Ace.

In un’intervista del 2012, recentemente tradotta da @/sandman_AP, Oda ha parlato dell’accoglienza travolgente riservata al fratello maggiore di Monkey D. Luffy.
Quando Ace è apparso per la prima volta, la reazione del mio pubblico è stata enorme“, ha detto il maestro. “Ero quindi titubante sull’ucciderlo o meno. Avevo pianificato di farlo appena un anno dopo la sua apparizione, ma alla fine ci sono voluti 10 anni“.

Sebbene il forte amore dei fan nei confronti di Ace non abbia impedito a Oda di farlo fuori, sembrava che potesse ritardare l’inevitabile di un intero decennio. Ad oggi, la morte di Portuguese D. Ace è ancora uno dei momenti più strappa lacrime nella storia di One Piece.

One Piece

La perdita di suo fratello è stato motivo di crescita per lo stesso Luffy. Dal punto di vista della narrazione, non è passato molto tempo da quando il capitano dei Mugiwara è stato separato con la forza dal suo equipaggio a Sabaody. L’incapacità di proteggere i suoi amici e suo fratello ha fatto capire a al pirata di non essere abbastanza forte per avventurarsi ulteriormente nel Nuovo Mondo. Questo lo porta a prendere la decisione, dolorosa ma necessaria, di far allenare tutti da soli e di ritrovarsi due anni dopo.

Nonostante i suoi 26 anni di storia, One Piece continua a conquistare nuovi fan in tutto il mondo. L’adattamento live-action di Netflix, sorprendentemente ben accolto, ha aperto ulteriormente le porte ai nuovi arrivati, ricordando al contempo ai fan di vecchia data il motivo per cui si sono innamorati dell’opera.

Mentre il manga si sta preparando per il suo arco finale, l’anime continua a entusiasmare i fan in vista della saga di Egghead. Anche la seconda stagione della serie live-action è attualmente in produzione presso Netflix.


Articolo tradotto dal web: fonte

Lascia un commento


Il periodo di verifica reCAPTCHA è scaduto. Ricaricare la pagina.