One Piece: un anno di streaming senza sosta

3944

One Piece: l’anime andrà in onda sul canale YouTube ufficiale della serie per un anno di fila senza interruzioni


Se ti piacciono i nostri articoli, offrici un caffé


Come parte delle celebrazioni del 25° anniversario dell’anime di One Piece, sul canale YouTube ufficiale della serie è arrivato un annuncio secondo il quale la serie andrà in onda senza interruzioni per un anno intero, a partire dal 29 ottobre.

Purtroppo gli episodi non saranno visibili agli utenti al di fuori del Giappone. L’iniziativa prende il nome di Anytime One Piece, e i nuovi episodi che usciranno anche durante il corso dell’anno verranno aggiunti alla “maratona”.

Con 1080 episodi già usciti ciò significa che si avranno a diposizione qualcosa come 450 ore di proiezione alla volta. In parole povere, ogni trasmissione completa durerà poco meno di 19 giorni, per un totale di circa 19 messe in onda complete totali.

Non è stato confermato, ma probabilmente anche gli special e i film verranno inclusi nella maratona.

Fonte: CBR


One Piece è un manga scritto e disegnato da Eiichirō Oda, serializzato sulla rivista Weekly Shōnen Jump di Shūeisha dal 22 luglio 1997. La casa editrice ne raccoglie periodicamente i capitoli in volumi formato tankōbon, di cui il primo è stato pubblicato il 24 dicembre. L’edizione italiana è curata da Star Comics, che ne ha iniziato la pubblicazione in albi corrispondenti ai volumi giapponesi il 1º luglio 2001.

La storia segue le avventure di Monkey D. Rufy, un ragazzo il cui corpo ha assunto le proprietà della gomma dopo aver inavvertitamente ingerito un frutto del diavolo. Reclutando compagni per formare una ciurma, Rufy esplora la Rotta Maggiore in cerca del leggendario tesoro One Piece e inseguendo il sogno di diventare il nuovo Re dei pirati.

One Piece è adattato in una serie televisiva anime, prodotta da Toei Animation e trasmessa in Giappone su Fuji TV dal 20 ottobre 1999. L’edizione italiana è andata in onda su Italia 1 dal 5 novembre 2001 per poi continuare su Italia 2 nel 2012; inizialmente intitolata All’arrembaggio!, la serie ha avuto diversi cambi di denominazione nel corso delle stagioni, fino ad assestarsi sull’originale One Piece. Toei Animation ha prodotto inoltre tredici special televisivi, quindici film anime, due cortometraggi 3D, un ONA e un OAV; una serie live action è stata poi prodotta da Netflix e distribuita sulla piattaforma il 31 agosto 2023. Svariate compagnie ne hanno tratto merchandise di vario genere, come colonne sonore, videogiochi e giocattoli.

One Piece ha goduto di uno straordinario successo. Diversi volumi del manga hanno raggiunto record di vendite e di tiratura iniziale in Giappone; il 15 giugno 2015 è entrato inoltre nel Guinness dei primati come serie a fumetti disegnata da un singolo autore con il maggior numero di copie pubblicate, che in quella data ammontavano a più di 320 milioni. È poi il manga ad avere venduto di più al mondo, con oltre 500 milioni di copie in circolazione al 2022.

2 commenti su “One Piece: un anno di streaming senza sosta”

  1. Non so a voi, ma non funziona.
    Il messaggio è “l’owner del
    Video non ha reso disponibile il contenuto nel tuo paese”.
    Voi riuscite a vederlo?

    Rispondi

Lascia un commento


Il periodo di verifica reCAPTCHA è scaduto. Ricaricare la pagina.