Dragon Ball Super fa riferimento a My Hero Academia – Heroes Rising

138
jaco dragon ball super my hero academia heroes rising

Jaco allude a My Hero Academia – Heroes Rising nell’ultimo capitolo di Dragon Ball Super

Nell’ultimo capitolo di Dragon Ball Super, Jaco è protagonista di una gag che potrebbe far riferimento diretto a My Hero Academia e al prossimo film Heroes Rising.

Per guadagnare tempo in attesa del ritorno di Goku e Vegeta, Jaco riesce a ottenere un paio di mesi di tempo prima che Moro e i suoi scagnozzi tornino sulla Terra per prosciugarne l’energia e distruggerla. Dopo la trattazione e i ringraziamenti di Crilin, Jaco rivela che non sarebbe mai potuto morire prima dell’uscita di quel lungometraggio animato, il prossimo mese.

Leggi anche: Dragon Ball Super: Moro antagonista principale del prossimo film?

Effettivamente il prossimo mese è previsto l’arrivo nei cinema giapponesi di My Hero Academia – Heroes Rising, la cui data è fissata per il 20 dicembre (anche il giorno è stato specificato da Jaco). Un vero e proprio messaggio promozionale per il prossimo film di uno dei manga attualmente più seguiti su Shonen Jump, l’opera di Kohei Horikoshi.

Non ci resta che rimanere in attesa della data italiana del film, sperando che il riferimento possa mantenersi valido anche per l’Italia e non solo per il Giappone.

Leggi anche: My Hero Academia: le altezze della classe 1-A in un grafico

L’adattamento manga di Dragon Ball Super è scritto e disegnato da Toyotarō sotto la supervisione di Akira Toriyama. La produzione dell’opera risale al 2015, quando Toyotarō venne scelto da Akira Toriyama in persona. La serializzazione ha avuto inizio a partire dal numero del 22 giugno 2015 della rivista V Jump. Il manga è stato annunciato al Lucca Comics 2016 per approdare in Italia nel 2017 ad opera della casa editrice Star Comics.

Leggi anche: One Piece – I membri del CP9, News dal Databook

Durante la produzione del manga, Akira Toriyama e Toyotarō lavorano separatamente, senza mai avere un contatto diretto. Toriyama, infatti, si limita a realizzare degli appunti e delle idee in formato testo su cui Toyotarō sviluppa gli storyboard e, successivamente, le singole illustrazioni. Toyotarō non può discostarsi dalla storia ideata da Toriyama, ma ha libertà creativa da un punto di vista grafico. -wiki

One Punch Man: ecco l’action figure di Saitama in bagno

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here