Luffy e Katakuri disegnati con lo stile dello Studio Ghibli in questa popolare fan-art

4886
studio ghibli one piece

Ecco le illustrazioni che ritraggono Luffy e Katakuri con lo stile dello Studio Ghibli

Un fan di ONE PIECE ha realizzato delle singolari illustrazioni che miscelano lo stile grafico dello Studio Ghibli con i personaggi ideati da Eiichiro Oda. In particolare, i soggetti delle illustrazioni sono Luffy e Katakuri, personaggi che assieme hanno dato vita a uno dei combattimenti più apprezzati all’interno dell’opera, sia nel manga che nell’anime. Le illustrazioni sembrano rifarsi in particolar modo a La Città Incantata, considerato tra i capolavori massimi dello studio d’animazione giapponese.

Leggi anche: Dragon Ball Super: Moro antagonista principale del prossimo film?

Questo tipo di lavori suscita sempre grande apprezzamento in rete, in quanto permette di reinterpretare in chiavi particolari e iconiche personaggi popolari, disponendoli in situazioni insolite e che mai avrebbero luce all’interno delle opere di origine.

Leggi anche: Dragon Ball Super fa riferimento a My Hero Academia – Heroes Rising

Lo Studio Ghibli, Inc. è uno studio cinematografico di film d’animazione giapponese. È noto soprattutto per essere il produttore delle opere di Hayao Miyazaki e Isao Takahata. Molto popolare in Giappone, i suoi film sono tra i più visti nella storia del Sol Levante. Gran parte dei lavori dello studio ha vinto premi nel campo dell’animazione, tra cui l’Anime Grand Prix; inoltre sono stati acclamati dalla critica sia giapponese sia occidentale, al punto che il critico Roger Ebert ha classificato Il mio vicino Totoro e Kiki – Consegne a domicilio tra i più bei film per bambini mai realizzati, e Janet Maslin del New York Times ha definito Principessa Mononoke una pietra miliare del cinema d’animazione. Nel 2002, La città incantata vinse l’Oscar al miglior film d’animazione, diventando il primo film anime a vincere un Academy Award. -wiki

Il nome dello studio di animazione si rifà al Ghibli, vento caldo tipico del deserto proveniente da sud-est. Fu Hayao Miyazaki, appassionato di aviazione, a scegliere il nome (infatti “Ghibli” era anche il soprannome del Caproni Ca.309, aereo della Regia Aeronautica concepito per operare in Nordafrica con l’aviazione coloniale), per indicare l’entusiasmo e la determinazione nel creare qualcosa di nuovo e sensazionale nel mondo dell’animazione giapponese. -wiki

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here