ONE PIECE: 8 Frutti del Diavolo unici

2181

Alcuni Frutti del Diavolo possono essere considerati unici per le loro caratteristiche, scopriamo gli otto Frutti del Diavolo unici

8 FRUTTI DEL DIAVOLO UNICI – I frutti del diavolo sono considerati un’enorme fonte di potere nel mondo di ONE PIECE.

Garantiscono a chi li ingerisce abilità sorprendenti che vanno dalla capacità di produrre qualcosa, dal trasformarsi in un animale a diventare un elemento stesso della natura. In cambio, il Frutto del Diavolo ti priva della capacità di nuotare.

Tra le svariate decine di Frutti del Diavolo presentati nel corso della serie, ce ne sono alcuni che si sono contraddistinti più degli altri. Sono frutti considerati unici per le capacità che conferiscono o per il metodo di funzionamenti.

8 – MAGU MAGU NO MI

frutti del diavolo unici

Mangiato nientemeno che dall’attuale Grand’Ammiraglio della Marina, Sakazuki, il Magu Magu no Mi è un Rogia che conferisce la capacità di diventare e produrre magma.

Questo Frutto del Diavolo è noto per essere uno dei più forti dell’intera serie, ma ciò che lo rende speciale è il suo potere offensivo, che si dice sia tra i più alti all’interno del mondo di One Piece, come rivelato nei Vivre Card (card #595).

Leggi anche: Le 10 battaglie off-screen più iconiche di sempre

7 – GORO GORO NO MI

enel goro goro

Il Goro Goro no Mi è un Rogia noto per garantire all’utente la capacità di diventare fulmine. Questo frutto del diavolo è tremendamente potente ed è classificato tra i Frutti del Diavolo unici proprio per la sua caratteristica di essere invincibile, come menzionato da Robin nella saga di Skypiea.

Nonostante ciò, il frutto Goro Goro riscontra il proprio punto debole in un frutto abbastanza ordinario, ovvero il Gomu Gomu no Mi.

Leggi anche: I migliori combattimenti di Sanji per ogni saga

6 – TOKI TOKI NO MI

frutti del diavolo unici

Il Toki Toki no Mi è uno dei più particolari Frutti del Diavolo. Sebbene non garantisca alcuna capacità idonea al combattimento, consente a chi lo ingerisce di saltare avanti nel tempo a seconda della propria volontà. È stato mangiato da Kozuki Toki, nata nel clan Amatsuki oltre 800 anni fa.

Generalmente i Frutti del Diavolo subiscono un riciclo dei loro utilizzatori, in quanto alla morte degli stessi i frutti tornano a circolare liberamente per il mondo. Nell’arco di una vita umana, quindi, un frutto dovrebbe avere la possibilità di rigenerarsi almeno una volta. In questa caso, invece, il frutto Toki Toki è rimasto nascosto per centinaia di anni, sfruttato per 800 anni da un solo utilizzatore (sebbene per Toki siano passati poco più che vent’anni).

Leggi anche: Toki, la donna che fa viaggiare nel tempo!

5 – GURA GURA NO MI

newgate barbabianca gura gura

Il Gura Gura no Mi è un Paramisha attualmente in possesso di Marshall D. Teach e prima di lui apparteneva nientemeno che all’Imperatore Barbabianca. Questo frutto del diavolo consente a chi lo ingerisce di creare terremoti e provocare anche onde anomale.

Ciò che rende questo frutto idoneo a comparire in questa lista di Frutti del Diavolo unici è la sua nomea di essere il più forte Paramisha esistente. Viene inoltre rivelato che chi ingerisce questo frutto possegga il potere per distruggere il mondo intero, spronano spesso i fan ad associarlo al potere distruttivo di un’Arma Ancestrale.

Leggi anche: Barbabianca, l’uomo più buono in One Piece

4 – MOCHI MOCHI NO MI

katakuri mochi mochi

Il Mochi Mochi no Mi è un Frutto del Diavolo unico che appartiene alla categoria dei Paramisha, ma classificato come Paramisha speciale. Questo frutto del diavolo permette al suo utilizzatore, Charlotte Katakuri, di diventare mochi, produrlo e controllarlo secondo la sua volontà.

Nonostante sia un Paramisha, questo Frutto del Diavolo si comporta come un Rogia, motivo per cui è considerato così speciale e si colloca in questa lista di Frutti del Diavolo unici.

Leggi anche: Luffy e Katakuri disegnati con lo stile dello Studio Ghibli in questa popolare fan-art

3 – TAMA TAMA NO MI

8 frutti del diavolo unici

Il Tama Tama no Mi è un frutto del diavolo non classificato ingerito da Tamago dei Pirati di Big Mom. Questo frutto del diavolo è piuttosto unico in quanto trasforma chi lo ingerisce in una sorta di uomo-uovo che muta forma ogni volta che viene danneggiato gravemente. Tamago è passato essenzialmente dalla sua forma uovo a quella di un pollo, passando anche per uno stadio intermedio. Di per sé, questo frutto sembra rendere invincibili, eccezion fatta per le comuni debolezze dei frutti. Un’altra soluzione potrebbe essere quella di attaccare il corpo mentre è in procinto di passare da una forma all’altra.

Questo frutto del diavolo ricorda un Paramisha per le abilità che conferisce, dona una certa immunità come nei Rogia e muta il corpo del suo possessore in un animale come fosse uno Zoan. Un frutto decisamente bizzarro e unico.

Leggi anche: I 5 combattimenti più lunghi di ONE PIECE

2 – YAMI YAMI NO MI

teach barbanera dark dark yami yami

Lo Yami Yami no Mi è stato tra i primi Frutti del Diavolo a presentarsi come unico. Questo frutto consente al suo utilizzatore di diventare l’oscurità stessa, controllandola secondo la propria volontà. Lo Yami Yami è attualmente in possesso di Barbanera.

Sebbene il frutto sia considerabile un Rogia, non si comporta come tale. Lo Yami Yami no Mi è noto per la capacità di risucchiare tutto nell’oscurità, inclusa l’intangibilità che dovrebbe contraddistinguere chi ingerisce un Rogia.

Leggi anche: ONE PIECE: 10 personaggi che diventeranno delle leggende

1 – OPE OPE NO MI

trafalgar law ope ope

Il Frutto del Diavolo definitivo. L’Ope Ope no Mi è Paramisha ingerito da Trafalgar D. Water Law, una delle undici Supernove. Questo frutto del diavolo concede il potere di creare enormi “stanze” all’interno delle quali si è sotto il completo controllo dell’utilizzatore, delle autentiche sale operatorie in cui opera un chirurgo.

L’Ope Ope no Mi è considerato tra i Frutti del Diavolo unici perché consente a chi lo ingerisce di scambiare personalità e corpi e, soprattutto, concede la capacità di donare l’immortalità a un’altra persona a costo della propria vita.

Fonte: cbr

ONE PIECE: i segni zodiacali delle Supernove

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here